Gac Sardegna Orientale: da domani a Torino per la Fiera Italia d'Amare

2
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
TORTOLI' , 24 settembre 2015 - Un potenziale minimo di trentamila visitatori è att...

 TORTOLI' , 24 settembre 2015 - Un potenziale minimo di trentamila visitatori è atteso a Torino in occasione della seconda edizione di Italia d’Amare, la Fiera del Turismo di territorio e di qualità che animerà Piazza Vittorio Veneto dal 25 al 27 settembre 2015.
Il Gruppo Azione Costiera della Sardegna Orientale ha investito tante energie per affrontare a testa alta la quattro giorni ad ingresso libero. Le premesse incoraggiano all’ottimismo perché le già di per sé attraenti coste sarde situate tra i comuni di Posada e Villasimius, saranno presentate in maniera differente rispetto alle solite offerte di massa balneari. Infatti il turismo di nicchia che sta alla base della manifestazione potrebbe rimanere incuriosito dalle indicazioni suggestive che il duo GAC SO e Pescatour offriranno ai presenti. Il congruo materiale divulgativo, a disposizione dei presenti, metterà in luce le tante potenzialità di quella porzione di territorio che amalgama sapientemente le tradizioni marine con quelle di un entroterra altrettanto accattivante. Il responsabile della rassegna piemontese, Mario Audisio, ne è rimasto talmente colpito che ha deciso di riservare due stand: la promozione territoriale sarà appannaggio totale del GAC SO, mentre l’Associazione Nazionale Pescatour concentrerà i suoi sforzi esclusivamente nel settore pescaturismo e ittiturismo, in forte espansione, anche se con sfumature diverse, in tutta l’Europa.

DUE GRANDI STAND PER FARSI RICONOSCERE NELL’ENORME PIAZZA TORINESE

Per coloro che vorranno riscoprire il piacere di viaggiare, Italia d’Amare fa al caso loro perché l’intento di chi l’ha creata è di privilegiare la qualità, l’originalità, la sostenibilità ambientale, la ricerca e la scoperta, il rispetto della storia, delle tradizioni, delle culture e del territorio. Forme che il GAC SO e Pescatour stanno perseguendo nell’ambito delle loro azioni incentrate sul Piano di Sviluppo Locale Sardegna Orientale verso il 2020.
La delegazione proveniente dall’isola sarà composta dal direttore del GAC Davide Cao, dal presidente nazionale dell’Associazione Pescatour Gianna Saba e dal collaboratore Andrea Corrias. Imprevisti dell’ultima ora hanno impedito anche al presidente Fabrizio Selenu di partecipare all’importante evento.
La promozione delle imprese ittiche dell’area GAC SO raggiungerà il culmine domenica alle ore 15,00. Nel corso del convegno dal titolo “Pescaturismo e ittiturismo, nuove avventure di mare e di terra”, Gianna Saba presenterà una esauriente relazione nella quale spiegherà come Baronia, Barbagia, Ogliastra e Sarrabus si stiano attrezzando adeguatamente per accogliere una nuova tipologia di turismo, vogliosa di conoscere anche i prodotti e i piatti tipici stando a stretto contatto con la natura.

Per ulteriori approfondimenti leggere il seguente link:
http://www.flag-sardegnaorientale.it/New.asp?Tipo=2&ID=48

Tutte le informazioni riguardanti il Gac Sardegna Orientale si possono leggere sul sito:
www.flag-sardegnaorientale.it/ e sulla pagina www.facebook.com/gacsardegnaorientale

InfoOggi.it Il diritto di sapere