• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Gettonopoli Catanzaro, gip respinge archiviazione per 19. Giudice a pm, formulare accusa a indagati per truffa e falso

Calabria > Catanzaro

Gettonopoli Catanzaro, gip respinge archiviazione per 19. Giudice a pm, formulare accusa a indagati per truffa e falso
CATANZARO, 26 OTT 
- Il gip di Catanzaro Valeria Isabella Valenzi ha respinto la richiesta di archiviazione per tenuità del fatto avanzata dalla Procura di Catanzaro nei confronti di 19 indagati coinvolti nell'inchiesta "Gettonopoli" ordinando al pm di formulare l'imputazione nei confronti degli indagati. Va avanti il caso incentrato sulla presunta indebita percezione di gettoni di presenza alle attività delle commissioni consiliari da parte di alcuni consiglieri comunali di Catanzaro. Secondo il gip sono contestabili i reati di truffa aggravata e falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici.

L'ordinanza del giudice nasce in seguito alla richiesta di archiviazione da parte della Procura di Catanzaro e dal conseguente fatto che sei dei consiglieri coinvolti si erano opposti alla richiesta di archiviazione per tenuità del fatto: Filippo Mancuso (oggi consigliere regionale), Agazio Praticò, Antonio Mirarchi, Fabio Celia , Antonio Angotti , Manuela Costanzo.

In seguito all'udienza davanti al gip, avvenuta il 6 ottobre scorso, è scaturita un'ordinanza del giudice il quale ha disposto che il pm formuli un'imputazione nei confronti di 19 consiglieri. Il gip Valenzi ha respinto l'archiviazione anche per altri 13 consiglieri: Francesca Celi, Lorenzo Costa , Roberta Gallo, Francesco Gironda , Luigi Levato, Rosario Lostumbo, Rosario Mancuso, Giuseppe Pisano, Cristina Rotundo, Giulia Procopi, Fabio Talarico, Antonio Ursino ,Enrico Consolante.