• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Il giro d'Italia torna in Molise il prossimo 16 maggio

Molise

CAMPOBASSO , 9 MAGGIO 2015 – Parte oggi il Giro d’Itali e dopo parecchi anni in Molise, la tappa è prevista per il 16 maggio. L'ultima salita della tappa è nella storia dello sport con pagine memorabili scritte da campioni e gregari. Il doping, la droga, le squalifiche e le rivincite, i lampi e le conferme tra i torn. Ma quello tra i dorsi severi del massiccio del Matese ritorna a essere ancora uno dei gran premi della montagna più duri dell'intera corsa a tappe.

La prima volta che il Giro d’Italia approdò in Molise fu nel 1969, 52esima edizione. Era il 25 maggio, un sole pallido accompagna la vittoria di un corridore anziano, un gregario il cui talento è al servizio della squadra, la Sanson di Verona. Ma. A Campitello Matese il fenomeno è Carlo Chiappano, che ai piedi dei quindici chilometri dell'ascesa finale, scatta sui pedali e s'invola verso il traguardo piegando la resistenza di tutti i suoi inseguitori, uno alla volta. Solo Gabriele Colombo riesce a imboccare il rettilineo finale nella scia di Chiappano, senza riuscire però a disturbare la sua volata poderosa.[MORE]

Con grande attesa quindi in Molise si aspetta il prossimo 16 maggio, per l'ennesimo capitolo di un'epopea avvincente. Il percorso Fiuggi -Campitello Matese prevede 188 chilometri con pendenze medie, sui tornanti finali, del 6,9% e punte del 12% che non daranno tregua nemmeno agli scalatori. Si sale di 12 metri in altezza per ogni cento metri percorsi in avanti. Gli ultimi quindici chilometri presentano un dislivello di 900 metri, ovvero un muro da scalare che obbligherà i pretendenti a giocarsela fino all’ultimo.

(foto dal sito quotidianomolise.com)

Michela Franzone