Imprese umbre, saldo negativo nel primo trimestre 2015

Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
PERUGIA, 16 GENNAIO 2015 – Riflettori puntati sul mercato del lavoro: sul fronte occupazionale...

PERUGIA, 16 GENNAIO 2015 – Riflettori puntati sul mercato del lavoro: sul fronte occupazionale, in base al monitoraggio trimestrale realizzato da Unioncamere e Ministero del Lavoro, in Umbria diminuiranno i posti di lavoro nel primo trimestre del 2015.

In particolare, si rileva un saldo negativo nella provincia di Perugia, con circa mille posti di lavoro in meno (-980); mentre, a Terni, la flessione dovrebbe essere più contenuta.

«Il nostro sistema economico – ha spiegato Giorgio Mencaroni, il presidente della Camera di commercio di Perugia – non riesce ancora a produrre lavoro per quanto servirebbe a restituire slancio all’occupazione, ma qualcosa si sta muovendo. Una situazione ancora pesante, ma non in peggioramento, anzi in ripresa dai livelli di fine anno. E questo ci rende fiduciosi. A conti fatti le nostre imprese, in appena 3 mesi, sono state in grado di offrire 640 posti di lavoro in più».

Nel resto del Paese, il quadro del sistema produttivo sembra migliorare. Rilevano segni di ripresa - soprattutto nel Nord-Ovest - dal monitoraggio trimestrale effettuato da Unioncamere e Ministero del Lavoro nell’ambito del Sistema informativo Excelsior: complessivamente, nei primi tre mesi dell'anno i posti di lavoro aggiuntivi saranno 8.400 (209.700 le entrate e 201.300 le uscite previste). Il bilancio è positivo principalmente in Lombardia (+9.300 entrate), regione che guida la classifica.

Domenico Carelli

(Foto: intoscana.it)

InfoOggi.it Il diritto di sapere