Isis, raid aerei anche da parte dell'Iran

13
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
TEHERAN, 3 DICEMBRE 2014 – Negli ultimi giorni raid aerei contro l’Isis anche da p...

 TEHERAN, 3 DICEMBRE 2014 – Negli ultimi giorni raid aerei contro l’Isis anche da parte dell’Iran. La notizia è stata confermata dal Pentagono, secondo cui gli aerei da guerra dell’Iran starebbe operando nello spesso spazio aereo degli aerei della coalizione internazionale. "Abbiamo indicazioni che l'Iran ha condotto attacchi aerei contro l'Isis in Iraq usando jet da combattimento" ha detto l’ammiraglio John Kirby, portavoce del Pentagono, a Abc News. La notizia invece è stata smentita dalla portavoce del ministero degli Esteri iraniano, Marzieh Afkham, che l'ha definita "falsa e imprecisa".

Secondo le notizie diffuse dagli Stati Uniti sembrerebbe che i raid iraniani vengano condotti in maniere indipendente rispetto agli altri e che andranno avanti finché Teheran sentirà la minaccia della presenza degli jihadisti ai suoi confini. Gli attacchi degli scorsi giorni sono stati effettuati nella provincia di Diyala, nell'est dell'Iraq, al confine con l'Iran.

Ancora una volta Usa e Iran si stanno ritrovando allineate per cercare di fermare l’avanzata del Califfo. Le due potenze nemiche hanno più volte provato a concretizzare questo loro accordo su un obbiettivo comune, ma non è mai stato possibile farlo. Gli Stati Uniti non volevano apparire compagni di chi molte volte ha pianificato attacchi contro le forze americane e l’Iraq, da parte sua, si è reso disponibile ad aiutare gli Usa nella lotta contro lo Stato islamico se in cambio avessero raggiunto un’intesa sul nucleare, intesa che però non è mai arrivata. Alla fine quindi nessun accordo formale è arrivato, ma dai fatti sembrerebbe che le due potenze stiano sullo stesso fronte.

(foto dal sito www.ilvelino.it)

Michela Franzone

InfoOggi.it Il diritto di sapere