Israele, i deputati arabi boicotteranno discorso di Pence

2
Scarica in PDF
ISRAELE, 21 GENNAIO – Il vicepresidente americano, Mike Pence arriverà oggi pomeriggio ...

ISRAELE, 21 GENNAIO – Il vicepresidente americano, Mike Pence arriverà oggi pomeriggio in Israele dalla Giordania dopo essere stato in Egitto per tenere u n discorso alla Knesset.

Il leader della "Lista Araba Unita", Ayman Odeh, ha confermato che i deputati arabo-israeliani boicotteranno, anche se ancora non si sa con quali modalità, il discorso del vicepresidente Usa, perché lo ritengono un uomo "pericoloso" dotato di "una visione messianica" che mette in pericolo la regione.

Pence arriva in Israele a più di un mese dalla decisione di Trump su Gerusalemme capitale dello stato ebraico e al trasferimento dell'ambasciata da Tel Aviv che hanno portato alla rottura delle relazioni con i palestinesi e gran parte del mondo arabo.

Al presidente egiziano Abdel Fatah Al-Sisi, il vecepresidente degli Stati Uniti ha ribadito che il presidente USA “è fermamente intenzionato” a far ripartire il processo di pace fra israeliani e i palestinesi. Sulla scelta del tycoon di riconoscere Gerusalemme capitale dello stato d'Israele, il presidente Al-Sisi ha espresso le sue preoccupazioni; Pence ha però confermato che Trump è deciso a mantenere lo status quo della Città Santa. Per quanto riguarda l'Egitto, uno degli alleati degli Usa, il vicepresidente americano ha sottolineato le sue preoccupazioni per il rispetto dei diritti umani, ribadendo l’impegno di Washington al fianco dell’Egitto nella lotta contro il "cancro del terrorismo", come lo ha definito Pence.

Fonte immagine: nena.news.it

Alessia Panariello

 

InfoOggi.it Il diritto di sapere