Kenya, volontaria italiana rapita da fondamentalisti islamici somali

492
Scarica in PDF
KILIF (KENYA), 21 NOVEMBRE - Una volontaria italiana di 23 anni, Silvia Costanza Romano, è stata ra...

KILIF (KENYA), 21 NOVEMBRE - Una volontaria italiana di 23 anni, Silvia Costanza Romano, è stata rapita nella notte da un commando di uomini armati nella contea di Kilifi, sulla costa occidentale del del Kenya. A renderlo noto è la polizia del Paese africano, spiegando che il sequestro sarebbe avvenuto durante un attacco in un centro commerciale in cui sono rimaste ferite cinque persone. Stando alle prime indiscrezioni, i rapitori sarebbero fondamentalisti islamici con base in Somalia.

La ragazza, originaria di Milano, lavorava in Kenya per una Ong con sede a Fano, nelle Marche: la Africa Milele Onlus. Le autorità locali sottolineano che tra i feriti dell’attacco al centro commerciale ci sono anche tre bambini, uno dei quali sarebbe stato colpito a un occhio. “Assicuriamo che non stiamo lesinando sforzi per rintracciare i criminali e recuperare la ragazza rapita”, ha precisato la polizia keniana. 

Nel frattempo, in relazione al rapimento della giovane la Procura di Roma ha aperto un fascicolo di indagine. Nel procedimento, coordinato dal pm Sergio Colaiocco, si ipotizza il reato di sequestro di persona per finalità di terrorismo. I carabinieri del Ros sarebbero già in contatto con le autorità locali.

Claudio Canzone

Fonte foto: ilmessaggero.it

 

InfoOggi.it Il diritto di sapere