La Giunta Pigliaru annulla il piano paesaggistico di Cappellacci e stanzia 30 milioni per le scuole

27
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
CAGLIARI, 29 MARZO 2014 – La Giunta sarda guidata da Francesco Pigliaru ha approvato una delib...

CAGLIARI, 29 MARZO 2014 – La Giunta sarda guidata da Francesco Pigliaru ha approvato una delibera che congela il nuovo piano paesaggistico, quello che venne varato dall’esecutivo di Ugo Cappellacci lo scorso 14 febbraio, ossia appena due giorni prima delle elezioni. Con la motivazione di “palesi illegittimità”, sono state annullate le modifiche volute dalla Giunta uscente al piano paesaggistico che fu ratificato, a suo tempo, dalla Giunta Soru; del programma sottoscritto lo scorso febbraio, Pigliaru e i suoi assessori hanno conservato esclusivamente l’approvazione preliminare dei repertori dei beni paesaggistici e identitari, nonché quelli delle caverne, delle grotte e degli alberi monumentali.

Nella stessa assemblea, sono stati stanziati trenta milioni di euro per gli interventi urgenti da eseguire nelle scuole pubbliche sarde. Si cercherà di impiegare questa prima trance per i lavori più importanti, quelli che saranno dedicati a riqualificare completamente gli istituti scolastici e non a operazioni parziali. Il piano straordinario per l’edilizia scolastica prevede che nel 2014 si spendano ben cento milioni di euro per ristrutturare il patrimonio isolano; gli assessori di Pubblica Istruzione, Lavori Pubblici ed Enti Locali dovranno avviare delle ricognizioni per stabilire quali sono gli edifici che richiedono interventi immediati.

Intanto l’Unione degli Studenti sardi ha espresso grande soddisfazione per la notizia: “è un ottimo inizio, troppo spesso gli interessi degli studenti sardi sono passati in secondo piano davanti a sprechi di risorse per progetti ben poco utili alla collettività. Negli ultimi mesi sono state sfiorate vere tragedie, come al Liceo “Dettori” di Cagliari. E' giunto il momento che la classe dirigente riconosca le priorità della nostra Regione e investa le risorse necessarie affinché in Sardegna vi sia un'Istruzione di alta qualità”, ha dichiarato il rappresentante dell UdS Giacomo Cossu. 

(Foto da: gto-travelorganization.com)

Vanna Chessa

InfoOggi.it Il diritto di sapere