La Libellula prende il volo: tutelare fragilità e disagio con le discipline Bio-Naturali si può

2402
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
CATANZARO, 31 MARZO - “L'Associazione "Libellula AFASP" nasce da un piccolo gruppo di person...

CATANZARO, 31 MARZO -  “L'Associazione "Libellula AFASP" nasce da un piccolo gruppo di persone accomunate dalla convinzione che un mondo diverso sia possibile attraverso una maggiore consapevolezza dell'interazione tra uomo, ambiente e natura. Sostenere la fragilità e allontanare lo stigma delle persone affette da malattie mentali e le loro famiglie spesso non salvaguardate dalle strutture predisposte, promuovere la solidarietà sociale, tutelare coloro che si trovano in condizioni di disagio e di bisogno proponendo un approccio integrato con l'apporto delle Medicine non convenzionali e delle Discipline  Bio-Naturali, nel rispetto dell'ambiente e dell'ecosistema è la nostra mission″. E' il Presidente dell'Associazione di volontariato "Libellula", Dott. Vincenzo Falabella, già Primario Psichiatra,  a spiegare quali sono i compiti principali che, un gruppo di giovani studenti della scuola privata di Omeopatia di Catanzaro, si sono prefissati.

Lo ha fatto ieri pomeriggio,  nella nobile cornice della Sala Concerti del Comune di Catanzaro, nell'ambito dell'incontro "La libellula prende il volo", non potendo presenziare di persona, attraverso un messaggio di saluto letto, al numeroso pubblico presente,  dalla dott.ssa Giovanna Cuzzucrea.

L'associazione nasce l'8 Marzo 2018 e nel primo anno di attività, non potendo disporre di una sede propria, ha svolto le proprie attività principalmente nelle scuole, ha realizzato un "Centro di ascolto del disagio giovani, famiglie e anziani" presso il salone parrocchiale della Chiesa Santa Maria di Zarapoti di Catanzaro e ha stretto numerosi rapporti con associazioni che si propongono finalità simili in tutta la regione Calabria.

Oggi, grazie a don Giovanni Godino, parroco della parrocchia che aveva già messo a disposizione le proprie sale, l'associazione ha una sede propria, grande, immersa nel verde, in contrada Guglia nel quartiere Santa Maria di Catanzaro. La libellula può, quindi, finalmente prendere il volo.

Ad illustrare gli obiettivi, le finalità e le tutele per cui l'associazione opera è stata la naturopata e musico terapeuta Natalia Barillari. La  presidente pro tempore ha spiegato il loro impegno nel sostenere i diritti umani, promuovere la solidarietà sociale, supportare i portatori di disabilità fisica, psichica, e il loro ambito familiare.  Tale è impegno è ispirato e guidato da uno statuto che impone la tutela della dignità e della salute del cittadino, la tutela dei diritti umani e dell'ecosistema vegetale ed animale. La presidente ha, inoltre, illustrato le macro aree d'intervento che sono state individuate in sei principali categorie:

-Disturbi dello spettro autistico e disabilità intellettiva, deficit di attenzione, disturbi del linguaggio;

-Disturbi del comportamento alimentare;

-Disturbi neurodegenerativi;

-Disturbi specifici dell'apprendimento;

-Disturbi correlati a sostanze, disturbi di addiction;

-Patologie del mondo vegetale e del mondo animale.

La naturopata ha poi anticipato i tanti nuovi progetti pronti a partire nella nuova sede, mettendo a frutto tutto il lavoro svolto in questo anno nel centro di ascolto, nei progetti nelle scuole e con le collaborazioni con le altre associazioni. Un primo sogno si sta avverando, il prossimo è quello di riuscire a realizzare, con l'inizio del prossimo anno, un centro diurno, aperto e operativo  tutti i giorni dell'anno.

I volontari hanno poi offerto un rinfresco a base di buonissimi biscotti prodotti con la loro passione, ed una altrettanto buonissima torta offerta dallo sponsor Amedeo, noto bar pasticceria del centro storico.

Uscendo si è, poi, potuta ammirare la mostra equosolidale "Aiutiamo Libellula a volare", con tantissimi manufatti prodotti dai volontari.

All'evento, oltre alla presidente pro tempore e alla dottssa. Cuzzocrea, erano presenti anche i soci fondatori Rossella Campisano, Luigi Canino, Pamela Severino e Rita Messinetti.

Per sostenere l'associazione si può donare il 5xmille, si possono acquistare bomboniere equosolidali e tanto altro. Per saperne di più si può visitare il sito internet www.libellula-afasp.it e le pagine Facebook e Instagram.

Saverio Fontana

Visualizza la fotogallery

InfoOggi.it Il diritto di sapere