La sorella di Gesucristo. Il terzo capitolo della TRILOGIA DELLA PROVINCIA al teatro Lux di Pisa

Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
Pisa, 29 Novembre - Sabato 2 dicembre il Teatro Lux di Pisa in piazza Santa Caterina, avrà l&...

Pisa, 29 Novembre - Sabato 2 dicembre il Teatro Lux di Pisa in piazza Santa Caterina, avrà l’onore di opitare un grande attore – autore come Oscar De Summa.

Quest’ultimo è un drammaturgo ed attore tra i più originali del teatro contemporaneo, formatosi con maestri come Marco Martinelli, Adriana Borriello, Laura Curino, Gabriele Vacis, Antonio Santagata, Claudio Morganti e Thierry Salmon porterà in scela a Pisa il terzo capitolo della sua “trilogia della provincia”.
Quella che ci racconta è una storia tanto semplice quanto terribile, una ragazza prende in mano una pistola Smith & Wesson 9 millimetri e attraversa tutto il paese per andare a sparare al ragazzo che la sera prima, il venerdì Santo della Passione, l’ha costretta a subire una violenza.
Una camminata semplice e determinata, senza appelli, pubblica, ma che obbliga tutti coloro che incontra a prendere una posizione netta nei suoi confronti, a svelare i retroterra emotivi e culturali sui quali la posizione che esibiscono si basa.
Una ragazza che in virtù di quell’atto improvviso e inaspettato è costretta a crescere, a diventare donna, a superare gli sguardi e i pregiudizi che a questi sguardi corrispondono, superando i quali supera anche i pregiudizi stessi, come se anche questo fosse un viaggio iniziatico che dall’infanzia porta diritti nel mondo degli adulti.

Si comincia dai familiari per coinvolgere, mano a mano, tutti gli abitanti del paese fino a rivelare, nel profondo la nostra società, un’italietta convinta di un progresso automatico e teso all’infinito degli anni ‘80, tutta incentrata sull’arroganza del maschio dominatore.

Così questa ragazza per riprendersi il suo corpo e la sua dignità di donna, è costretta a farlo pubblico, a darlo in pasto alla folla e ai suoi vaneggiamenti, ad assumere su di sé il suo stesso corpo sessualizzato dai maschi e dalla società contemporanea, dove l’occidente e l’oriente giocano tutto il loro potere dominante; quel corpo diviso in parti, smembrato ad uso e consumo del potere attraverso l’imposizione di visioni e divieti.

info:cinemateatrolux@gmail.com
Link acquisto biglietti: https://www.diyticket.it/events/Teatro/750/la-sorella-di-gesucristo

InfoOggi.it Il diritto di sapere