Le scuole Valtellinesi unite all’insegna dell’Arte "La Madonna della Roccia"

1044
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
MORBEGNO (SO) 21 MAGGIO - Lunedì 20 maggio 2019, alle ore 10.00, presso l’Auditorium “S. ...

MORBEGNO (SO) 21 MAGGIO -  Lunedì 20 maggio 2019, alle ore 10.00, presso l’Auditorium “S. Antonio” di Morbegno (SO), si è svolta la manifestazione inaugurale della mostra espositiva “L’Arte che Unisce” con la diffusione del fumetto “La Madonna della Roccia” sulla storia dell’Apparizione della Vergine di Gallivaggio.

In mostra i lavori didattici degli allievi di diverse scuole presenti nel territorio: I.C. “G. Gavazzeni” Talamona, I.C. Damiani, I.C Spini Vanoni, Liceo Artistico “Nervi Ferrari” Morbegno (So).

La manifestazione, patrocinata dal Comune di Morbegno, ha avuto inizio con gli interventi del Sindaco Andrea Ruggeri, dell’Assessore Claudio D’Agata e dell’Assessore Lucica Bianchi di Talamona; seguiti dai Dirigenti scolastici Marco Vaninetti e Giuliana Zuccoli.

Sul palco si sono alternati, allietando la giornata, alcuni allievi e la prof. Maria Luisa Silipo, curatrice della mostra, che ha esposto i vari progetti didattici delle diverse scuole:

La “Damiani” con la 2^D ha realizzato delle rielaborazioni creative e con le terze la riproduzione dell’opera d’arte “Guernica” di Picasso con il prof. Fausto Papini.

La “Spini Vanoni” ha concretizzato delle decorazioni di pergamene in stile egizio, studio di elementi vegetali, il monogramma in stile Zentangle e l’illustrazione del libro di Harry Potter con studio dei costumi e dei vari personaggi.  Con il prof. Davison Macrì vetrate artistiche, paesaggi ad acquerello, copie d’opere d’arte.

La “Gavazzeni” ha illustrato il brano musicale “Torna a casa” dei Maneskin ed ha approfondito alcune tematiche quali la libertà, la bellezza, la violenza sulle donne; quest’ultimo argomento, trattato da un’allieva con delle riflessioni personali, ha particolarmente commosso il pubblico in platea.

Il Liceo Artistico, attraverso l’espressione dei suoi tre indirizzi, ha soddisfatto i gusti sia dei tradizionalisti con opere classiche come la copia dell’opera d’arte “David con la testa di Golia” che gli avanguardisti con tecniche nuove e sperimentali.

I lavori più rilevanti sono stati il progetto della riqualificazione dello spazio verde della scuola voluto dalla Provincia e il fumetto “La Madonna della Roccia”.

Su una proposta di Don Fabio Falcinella, lo scorso anno la 2^B, seguiti dal prof. Domenico Silvestri, ha sviluppato una prima parte, completata quest’anno con opere della prof. Maria Luisa Silipo. Per la prima volta si è voluto raccontare la storia di questa apparizione avvenuta il 10 ottobre 1492 a due fanciulle che si erano recate nel bosco per raccogliere delle castagne. Sul luogo dell’apparizione è sorto un santuario, la roccia su cui ha poggiato i piedi la Madonna è tutt’ora custodita sotto l’altare principale.

Il fumetto e i lavori esposti, hanno ha avuto un alto gradimento di pubblico e su richiesta, la mostra proseguirà per l’intera settimana.
Clicca QUI Visualizza e scarica il Fumetto Gallivaggio "La Madonna della Roccia"

Maria Luisa Silipo

Visualizza la fotogallery

InfoOggi.it Il diritto di sapere