• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Meteo: l'Anticiclone mangia freddo vacilla. Ecco Le conseguenze e le previsioni

Piemonte > Torino

L'anticiclone mangia freddo che da alcuni giorni sta contribuendo a manternere condizioni meteo relativamente tranquille e un clima mite su buona parte del nostro Paese, inizia già a vacillare. Vediamo dunque quali saranno le conseguenze nei prossimi giorni, spingendoci con la previsione fino a venerdì 18 dicembre.

Nelle giornate di mercoledì 16 e giovedì 17 lo scenario meteorologico l'Italia sarà sostanzialmente divisa in due dal punto di vista meteorologico. Da una parte l'atmosfera più dolce e gradevole come al Sud e su parte del Centro dove, oltre ad un clima mite per il periodo, il sole farà spesso capolino tra nubi innocue di passaggio, più presenti sulla Sardegna e sui versanti tirrenici. Dall'altra, avremo un'atmosfera ben più grigia, fosca ed anche più freddina sul fronte climatico. Ci riferiamo a gran parte del Nord, alla Toscana e all'Umbria, aree dove infiltrazioni di aria umida di origine atlantica provocheranno non solo una maggiore copertura nuvolosa, ma anche alcune precipitazioni. Mercoledì qualche piovasco interesserà in particolar modo la Liguria e alcuni tratti della Val Padana orientale, mentre giovedì deboli piogge potranno verificarsi soprattutto sulla Liguria di Levante. Solo i comparti alpini godranno di qualche schiarita più ampia.

Anche la giornata di venerdì 18 inizierà con uno scenario molto simile: per di più registreremo una maggiore ingerenza delle nebbie sulla Val Padana e nelle vallate interne del Centro.
Tra il tardo pomeriggio e la serata occhi puntati sulla Sardegna e sulle regioni del Sud, dove avvertiremo i primi timidi segnali di un cambiamento con un progressivo aumento della nuvolosità: da ovest infatti si avvicinerà una debole perturbazione atlantica, pronta a compromettere in parte il tempo nel corso del prossimo weekend. (iLMeteo)