Meteo: Piogge fino a giovedì, poi fiammata calda, previsioni su Nord, Centro, Sud e Isole

425
Scarica in PDF
In questo inizio di Autunno sul nostro Paese stiamo vivendo condizioni meteo molto particolari. Le r...

In questo inizio di Autunno sul nostro Paese stiamo vivendo condizioni meteo molto particolari. Le regioni del Centro-Sud, per esempio, sono state spesso interessate da vortici ciclonici, con temporali anche molto forti, complice anche la temperatura ancora piuttosto calda dei nostri mari, causa di notevoli contrasti. Discorso diverso per il Nord, dove invece le piogge serie mancano ormai da tante settimane e la neve non si è ancora fatta granché vedere sulle montagne.
Unico comune denominatore per tutto il Paese sono le temperature, praticamente sempre oltre le medie attese in questo periodo.

Questa anomalia termica è destinata a proseguire anche nei prossimi giorni. Dando infatti uno sguardo alle mappe derivanti dall'autorevole Centro di Calcolo inglese, con sede a Reading, ci giungono conferme che, dopo il passaggio della perturbazione che sta interessando in queste ore gran parte del Centro-Sud, l’anticiclone africano tornerà a fare la voce grossa. 
A partire da Venerdì 19, oltre al ritorno del sole su buona parte dei settori, è previsto una nuova impennata delle temperature, specie sulle nostre regioni centro-settentrionali: al Nord i termometri faranno segnare fino a 24°C, in città come Torino, Genova e Milano, ma al Centro si potranno toccare i 26/27°C, per esempio a Firenze e a Roma. Qualche grado in meno al Sud, ma clima comunque mite, con 24°C a Napoli e Palermo.

Una vera e proprio Ottobrata insomma, come viene storicamente chiamata per sottolineare condizioni anomale, quasi estive nel cuore dell’Autunno e in particolare nel mese di Ottobre. 
Anche per il prossimo weekend non sono attese grosse novità, con valori termici ancora abbondantemente oltre le medie storiche di riferimento, specie nella giornata di Sabato. Il caldo si farà sentire soprattutto sui settori tirrenici del centro dove localmente si potranno raggiungere punte fino ad oltre 28 gradi durante le ore centrali o nel primo pomeriggio.

Una prima, e forse decisiva, svolta meteo, è attesa a partire dalla sera di Domenica, quando correnti più fredde in arrivo dall'Europa Orientale sono pronte a fare il loro ingresso sul nostro Paese. Il tutto sarà accompagnato da venti di tramontana, particolarmente intensi specie sui settori adriatici, dove il calo termico sarà più rapido.
Notizia segnalata da (iLMeteo)

InfoOggi.it Il diritto di sapere