• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Meteo: freddo ciclone con forte perturbazione con nubifragi e bufere nevose. Previsioni

Emilia Romagna > Bologna

Ancora maltempo nelle prossime ore per effetto di una forte perturbazione accompagnata da vento, nubifragi e bufere nevose anche a bassa quota. Fatta questa doverosa premessa, vediamo come evolverà il quadro meteorologico fino a sera.
Nel corso della mattinata saranno molte regioni a dover fare i conti con la pioggia e la neve.

Precipitazioni sparse bagneranno gran parte del Nord ad iniziare dai comparti occidentali (neve a Cuneo e su tutta la provincia) e con locali temporali attesi invece sul lato tirrenico del Centro. Dal Levante ligure alla Toscana, al Lazio fino al nord della Campania. Altre piogge sono attese comunque in Umbria e fino all'Abruzzo e il Molise.

La neve: precipitazioni a carattere nevoso cadranno sui rilievi alpini del Nordovest localmente fino a bassa quota (200/300m) quindi su Cuneo e provincia. Altra neve cadrà sull'Appennino centro-settentrionale sopra i 400/500m.

Stante la ventilazione a tratti sostenuta, ci attendiamo nevicate anche sotto forma di bufera. Piogge meno probabili invece sul lato nordorientale, quello adriatico e su molti tratti del Sud.

Nel corso del pomeriggio e della sera il maltempo continuerà ad imperversare sulle medesime regioni seppur con un maggior coinvolgimento delle regioni di Nordest con ancora possibili nevicate a bassa quota. Attenzione inoltre ad una breve parentesi di forti precipitazioni attesa tra Lazio, Abruzzo. Molise e Campania (frusinate, aquilano, isernino e casertano) dove non saranno da escludere locali ed improvvisi nubifragi.

In seguito, la forte perturbazione insisterà anche durante la notte, preludio ad una fase di tempo molto instabile che si protrarrà pure per la giornata di mercoledì.

Dettaglio Previsioni 

Un nuovo freddo ciclone da oggi martedì 5 condizioni meteo a tratti perturbate su molte regioni d'Italia con rovesci, nubifragi e neve fino in pianura.

Analizziamo allora più nel dettaglio cosa ci propongono le previsioni per prossimi giorni.

L'arrivo di correnti d'aria più fredda sull'Italia sarà alla base di un generale calo termico che già dalle prime luci di martedì 5 favorirà nevicate anche a quote molto basse se non addirittura in pianura su alcuni tratti del Nordovest in particolare in Piemonte con fiocchi bianchi attesi in zone come il cuneese e fino alle porte di Torino. La neve cadrà comunque a quote molto basse su tutto il comparto alpino occidentale. Al Nordest dopo una mattinata piuttosto soleggiata e di certo non piovosa, le precipitazioni arriveranno nel corso del pomeriggio.

Ma il brutto tempo non risparmierà nemmeno il Centro dove piogge e locali temporali colpiranno con maggior evidenza la fascia tirrenica e la Sardegna. Attenzione ai settori tra Lazio e Abruzzo dove è attesa un'intensa fase di maltempo. Sugli Appennini centrali la neve cadrà abbondante al di sopra dei 5-600 metri.

Qualche pioggia infine interesserà pure il versante adriatico e pure la Campania settentrionale (qui con temporali).

Mercoledì 6, giorno della Befana, il tempo peggiore sarà passato, ma resisterà una diffusa instabilità sui rilievi del Triveneto dove nevicherà debolmente. Tempo a tratti instabile ancora sulle regioni centrali tirreniche e in Umbria. Infine, ancora piogge in Campania e in Basilicata, meno su Puglia e resto del Sud.

In seguito, tra giovedì 7 e venerdì 8, un timido respiro anticiclonico garantirà una fase meteo relativamente più tranquilla ed asciutta salvo per qualche pioggia in Sardegna e sul Sud peninsulare e cieli comunque a tratti grigi al Centro-Nord a causa di nebbie e nubi medio basse. Da segnalare il gran freddo atteso al Nordovest con temperature diurne che a stento saliranno sopra lo zero anche in pianura.

Se tutto verrà confermato però, già a cavallo del fine settimana un freddo peggioramento potrebbe nuovamente avvolgere l'Italia con neve diffusa in pianura e non solo al Nord, ma su questo nuovo scenario vi daremo maggiori dettagli nei prossimi aggiornamenti. (iLMeteo)

In aggiornamento