• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Meteo: Weekend, temporali intensi e caldo africano poi la 1° tempesta autunnale. Le Previsioni

Lazio > Roma

L'Italia si spacca in due! Nell'ormai imminente weekend alcune zone del Paese saranno colpite da un forte peggioramento a suon di rovesci e temporali anche intensi, mentre altre vivranno un contesto da piena estate, con un caldo africano che manterrà un clima davvero sopra le righe.

Saranno dunque questi gli aspetti salienti del tempo che ci attende tra sabato e domenica.
Tutta colpa di un vortice di bassa pressione che dalla Penisola Iberica si è spostato di qualche centinaia di chilometri verso il nostro Paese, quel che basta per richiamare venti caldi dal Nord Africa diretti verso il nostro Sud e, al tempo stesso, masse d'aria più fresca, umida ed instabile in direzione delle regioni centro-settentrionali: proprio al Nord, nelle ultime 24 ore si è interrotto l'incantesimo dell'estate settembrina e sono tornate le piogge, unitamente a un seppur contenuto calo termico .

Sarà dunque questo il trend che caratterizzerà l'intero fine settimana?
Andiamo con ordine e vediamo più nel dettaglio dove sarà consigliabile tenere un ombrello a portata di mano e dove invece si potrà godere di un contesto gradevole, stabile e tranquillo.
Partiamo ovviamente dalla giornata di sabato che si aprirà già con molte regioni coperte da una spessa coltre di nubi, pronte a provocare precipitazioni sparse, anche sotto forma di rovescio.

Sarà il caso del Nordovest e dei settori più settentrionali della Toscana: su queste aree la giornata inizierà dunque con i peggiori auspici, mentre andranno meglio le cose sul resto del Paese, salvo per qualche densa foschia sui comparti tirrenici del Centro e un po' di nubi sparse tra Calabria e Sicilia.

Non sarà da meno il pomeriggio, anch'esso contrassegnato da una persistenza dell'instabilità su molte aree del Nord, specialmente sui comparti occidentali e centrali bagnati da piogge e locali rovesci che si alterneranno a timide pause più asciutte. In serata è atteso poi un'intensificazione delle piogge su molte aree del Triveneto.

Più stabile invece l'atmosfera al Centro, mentre al Sud e sulla Sicilia sembrerà piena estate soprattutto per merito delle temperature che si manterranno su valori fortemente sopra media.

Arriviamo così alla giornata di domenica quando lo scenario meteorologico si mostrerà ben lungi dal cambiare. Anzi, continueremo infatti ad avere un'Italia divisa in due. Proseguirà l'instabilità atmosferica al Nord, anche più accentuata rispetto al sabato con rovesci e anche forti temporali che colpiranno soprattutto il comparto alpino, prealpino, l'alta pianura Padana, la Liguria e, tra il pomeriggio e la serata, tutto il Triveneto, dove ci attendiamo un fase di intenso maltempo con forti temporali, grandinate e locali nubifragi, specialmente a ridosso dei rilievi.

Solo durante la successiva notte l'ingerenza temporalesca muoverà verso levante, abbandonando così via via le nostre regioni.
Sarà questo il preludio ad un inizio di settimana più tranquillo per tutti.

 
Previsioni prossima settimana

Fuori ombrelli e vestiti più pesanti, arriva l'autunno! Il mese di settembre, si sa, è tradizionalmente ricco di sorprese e colpi di scena a causa di un'alternanza tra le ultime giornate calde tardo estive e le prime incursioni prettamente autunnali in discesa dal Nord Europa.

Ed è proprio quello che succederà nel corso della prossima settimana: da lunedì si partirà subito con l'anticiclone africano con sole e temperature ancora piuttosto elevate, col passare dei giorni però arriverà la prima seria tempesta autunnale col suo carico di piogge battenti e venti freschi.
Analizziamo dunque gli ultimi aggiornamenti della nostra App per tracciare una tendenza su precipitazioni e temperature.

Dallo studio del quadro meteorologico europeo risulta evidente come i prossimi giorni saranno contraddistinti da forti contrasti termici tra masse d'aria diverse: da una parte abbiamo delle fresche correnti in discesa dal Nord Europa/Atlantico (foriere di piogge e temporali), e dall'altra il famigerato e caldo anticiclone africano (responsabile delle fiammate di calore) che ancora non molla il passo.

Ed infatti la settimana inizierà lunedì 20 nel segno dell'alta pressione su buona parte dell'Italia con tanto sole e temperature oltre le medie climatiche al Centro Sud e sulle due Isole Maggiori. Ma attenzione la svolta sarà subito dietro l'angolo, già nel corso di martedì 21 si avvicinerà da Ovest una perturbazione che scatenerà i primi temporali sulla Sardegna e tra Liguria e Piemonte. Poi il peggioramento si estenderà anche a parte del Centro durante la giornata di mercoledì 22 con piogge a tratti intensi sui settori adriatici.

Poi occhi puntati a venerdì 23 quando l'arrivo di un pericoloso ciclone sospinto da correnti instabili e fresche in discesa dal Nord Atlantico darà il via ad una intensa fase di maltempo. Mancano ancora tanti giorni ed è difficile capire la traiettoria esatta che seguirà il vortice, detto questo sembrerebbe proprio che a maggior rischio siano le regioni del Nord Ovest e quelle tirreniche dove si verranno a creare i maggiori contrasti. Vista la configurazione non escludiamo la possibilità di fenomeni localmente anche violenti come nubifragi e alluvioni lampo.

Insomma, ecco servita la prima seria tempesta autunnale che farà calare sensibilmente le temperature su tutta l'Italia Vi terremo aggiornati. (iLMeteo)

In aggiornamento