Moda che va, moda che viene

17
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
Donne, ma anche uomini, siete pronti a quello che la “moda” porterà nelle nostre ...

Donne, ma anche uomini, siete pronti a quello che la “moda” porterà nelle nostre case quest’inverno? Da quello che si è visto sulle passerelle ci sarà da divertirsi per chi ama il trasformismo e la stravaganza. Torna la pelliccia, vera o ecologica, quindi signore potrete rispolverare il vecchio visone sintetico lasciato da qualche anno in armadio e Marina Ripa di Meana potrà dire ancora la sua. I cappotti incredibilmente variegati ma certamente lunghi e da portare con una bella cintura in vita.

Non potrete sbizzarrirvi coi colori perché oltre ai classici neutri, grigio, nero, marrone e blu spuntano solo il camel, il verde bottiglia e il rosso. Certo sarà piacevole nelle scure giornate invernali vedere sul corso passeggiare le donne in rosso del 20010/11.

Per chi aveva nostalgia dei telefilm anni ’90 come “Melrose Place” state tranquilli le giacchette corte e avvitate delle protagoniste, che hanno fatto invidia a tutte le donne in carriera, faranno capolino dalle vetrine.

La moda cambia e gli stili vanno e vengono, ma le righe sono sempre una certezza come i pantaloni che quest’anno saranno i veri protagonisti! E la gonna? Si staranno domandando le più classiche. Naturalmente non manca, ma a tubino, quindi pronta a far intravedere le forme! Forme che non lasciano troppo spazio all’immaginazione se si decide di indossare i mini shorts che impazzeranno tra le più giovani.

Insomma tra pelle, chiffon, fantasie floreali d’ispirazione folk, maculate e dettagli military con applicazioni metalliche, la moda si reinventa partendo da trend agli antipodi giocando con stravaganza e rigore monacale, maschile e femminile , minimal e romanticismo, pizzo e pelle, in definitiva, come al solito, il GRANDE mondo della moda.

Certo che se tutti noi guardassimo solo al colore che va, al pantalone che torna, al cappotto che non ha più la tinta giusta o la gonna che fascia poco, dovremmo avere decine e decine di guardaroba a meno di non buttare via tutto anno dopo anno! "Che spreco!" griderebbero gli economi! E anche noi!

Non bisogna mai dimenticare che l’eleganza non è mai demodé e che è sufficiente un dettaglio colorato o un cappello sfizioso, qualche sciarpa della mamma o il maglione della nonna, per creare la propria di moda e siamo sicuri che sarà la più bella! L’unica!

InfoOggi.it Il diritto di sapere