Mondiali para-olimpici: Bebe Vio si consacra regina indiscussa nel fioretto

636
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
CHEONGJU, 19 Settembre - Dopo Eger 2015 in Ungheria e Roma 2017, Bebe Vio vince ancora. L'a...

CHEONGJU, 19 Settembre - Dopo Eger 2015 in Ungheria e Roma 2017, Bebe Vio vince ancora. 

L'atleta veneta conquista la medaglia d'oro nel fioretto femminile, categoria B, ai Campionati del Mondo di scherma paraolimpica in corso a Cheongju, in Corea del Sud, difendendo così il titolo olimpico conquistato a Rio de Janeiro nel 2016. Si tratta del terzo mondiale consecutivo per l'azzurra 23enne. Colpo su colpo, Bebe ha battuto con un netto 15 a 3 l'avversaria ungherese Dani agli ottavi, poi è stato il turno di Viktoria Boykova, 15 a 4 e Ludmila Vasileva, in semifinale con un 15 a 8. Nella finalissima, appena disputata, l'azzurra ha trionfato sulla cinese Xiao Rong 15 a 5. 

-"Sono contenta perché non è facile confermarsi. Passano gli anni, cambiano le avversarie ed è sempre più difficile e per questo anche più divertente. Io sto lavorando per cambiare e migliorare la mia scherma ed i risultati dicono che stiamo facendo un buon lavoro! La gara di oggi non è stata facile, soprattutto in semifinale quando ho incontrato la russa Vasileva che mi aveva sconfitto nella tappa di Coppa del Mondo a Kyoto. Poi in finale ho affrontato la cinese Xiao ma io sono più abituata a confrontarmi con un’altra sua compagna di squadra, quindi le prime stoccate sono state utili per conoscerla bene. Peccato per la stoccata decisiva che in realtà è arrivata per via di un cartellino rosso che l’arbitro ha dato a lei: non ho esultato come avrei voluto, ma l’importante è il risultato!”, il commento a caldo per la sportivissima Bebe Vio che, sotto la divisa, ha indossato la maglia rossoblù del Cagliari dell'amico Radja Nainggolan.

Oltre alla medaglia d'oro di Bebe Vio, per l'Italia arrivano anche quelle di bronzo portate in dote da William Russo e Consuelo Nora.

 Con la vittoria di oggi Bebe stacca direttamente il biglietto per Tokyo 2020, il mondiale para-olimpionico si disputerà nella capitale giapponese dal 25 agosto al 6 settembre prossimo. Intanto il team italiano guarda al futuro più vicino, infatti domenica 22 settembre, si disputerà la prova a squadre. Un altro traguardo da voler fortemente raggiungere sulla scia delle stoccate d'oro di Bebe.

Laura Fantini

fonte immagine repubblica.it

InfoOggi.it Il diritto di sapere