Nasce in Sardegna l'Università della felicità

77
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
CAGLIARI, 30 OTTOBRE 2011 - La nozione di felicità occupa un posto di rilievo nelle dottrine ...

CAGLIARI, 30 OTTOBRE 2011 - La nozione di felicità occupa un posto di rilievo nelle dottrine morali dell'antichità classica, di “lei” hanno scritto classici greci e latini, filosofi e poeti; negli Stati Uniti è un valore esplicitamente sancito nella Dichiarazione d’indipendenza, e in Sardegna si è deciso di dedicarle un corso di laurea.

L’idea è di Filippo Martinez, eclettico artista oristanese regista di Sgarbi quotidiani e altre trasmissioni di Mediaset, tra i trenta docenti lo stesso Vittorio Sgarbi, il cabarettista sardo Benito Urgu, i giornalisti Giorgio Pisano e Francesco Abate, Michela Murgia e tanti altri. Preside dell’università di Aristan, questo il nome scelto, sarà Massimo Deiana, già preside della facoltà di Giurisprudenza di Cagliari che spiega “Una laurea totalmente illegale ma di grande peso scientifico, perché la felicità è una scienza maledettamente seria, una vaccinazione contro l’idiozia”, e prosegue precisando che "L'obiettivo è quello di innalzare il tasso di felicità degli studenti con un approccio scientifico".

Una tanto singolare ed unica al mondo Università della felicità, corso di laurea in teorie e tecniche di salvezza dell'umanità, non poteva che avere materie altrettanto originali, ecco quindi che nel piano di studio spiccano materie come francoecicciologia, infantologia, corsi di divertentismo e adescamento, ars amatoria e tantissime altre.

E’ tutto pronto, un campus universitario nell’area, di 42 ettari, dell’Horse Country di Arborea (Oristano), immerso nel verde, e dotato di ogni confort, piste ciclabili, cavalli, prati, un’aula magna da mille posti, ampie aule per le lezioni, il palazzetto per gli eventi che può ospitare sino a 7mila persone, e ancora posti letto, biblioteca, archivio e perfino il bollettino universitario con le ultime news, ma l'ateneo ha anche due sedi staccate, una al T Hotel a Cagliari e l'altra alle Terme di Casteldoria (Sassari).

Un'università con tutti i crismi, per conseguire la laurea breve occorrono due anni, per la specialistica tre, il costo dell’iscrizione è di 190 euro, le iscrizioni sono già aperte e se si raggiungeranno i 380 allievi entro dicembre “A gennaio si parte” annuncia Martinez.

La laurea non ha alcun valore legale, non è spendibile sul luogo di lavoro, ma favorisce un percorso alla ricerca della felicità. "I docenti parlano di ciò di cui sono innamorati - spiega lo scienziato cagliaritano Gianluigi Gessa - e così riescono a trasmettere felicità agli allievi".

Sara Marci

 

InfoOggi.it Il diritto di sapere