Operai Alcoa chiedono pagamento cassa integrazione. Giunta sarda: "Aspettiamo fondi Governo"

24
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
CAGLIARI, 20 MAGGIO 2014 – Nel giorno in cui gli operai dell’Alcoa di Portovesme (Carbon...

CAGLIARI, 20 MAGGIO 2014 – Nel giorno in cui gli operai dell’Alcoa di Portovesme (Carbonia-Iglesias) si sono recati nel capoluogo sardo per manifestare davanti al palazzo del consiglio regionale e chiedere il pagamento degli ammortizzatori sociali che aspettano dall’inizio del 2014, la Giunta ha fatto sapere di aver sollecitato il pagamento da parte del Governo. I lavoratori dell’industria sulcitana non ricevono la cassa integrazione dallo scorso dicembre, e hanno scelto di non nascondere la propria disperazione in questo momento di grande difficoltà.

Il comunicato rilasciato dalla Regione sottolinea che non appena lo Stato sbloccherà i fondi, le istituzioni regionali pagheranno immediatamente le mensilità arretrate. Questo il testo diffuso dall’ufficio stampa.

"Quando i soldi che il governo deve versare per gli ammortizzatori sociali saranno disponibili, la Regione non farà passare nemmeno un giorno: le pratiche saranno pronte per l'immediato pagamento". Lo ha detto l'assessore al Lavoro Virginia Mura alla delegazione di lavoratori Alcoa che ha incontrato lunedì. La tensione è molto alta, anche per la gravità della crisi del Sulcis, in cui si inserisce la chiusura dello stabilimento Alcoa. Ma la Regione, ha spiegato di nuovo l'assessore Mura ai sindacati e ai lavoratori, non può anticipare il pagamento degli ammortizzatori sociali non ancora incassati dai lavoratori per il 2014: non lo ha fatto nessuna Regione italiana. "Abbiamo anticipato i pagamenti per i lavoratori in mobilità in deroga che non avevano ancora ricevuto dall'Inps nemmeno un euro per il 2013, mentre i lavoratori in cassa integrazione in deroga hanno ricevuto tutte le somme spettanti per il 2013", ha ricordato l'assessore. E ha sottolineato come il problema di fondo - ribadito anche in una mozione presentata dal Pd al Senato - sia il rilancio delle attività imprenditoriali nel Sulcis e in tutta l'Isola, la ricerca di interlocutori credibili per il rilancio della produzione nelle fabbriche in crisi, proprio a partire da Alcoa, e la pressione sul governo per garantire il pagamento tempestivo degli ammortizzatori sociali.

(Foto da: adnkronos.com)

 

InfoOggi.it Il diritto di sapere