• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Palermo, Eugenio Corini di dimette. Ipotesi Ballardini per sostituirlo

Sicilia

PALERMO, 24 GENNAIO – Il Presidente Zamparini fa ancora una “vittima”. La panchina del Palermo cambia ancora guida, per la terza volta dall’inizio di questo campionato.

Eugenio Corini si è dimesso, dopo la sconfitta casalinga contro l’Inter e, soprattutto, dopo le ennesime divergenze con il Patron della società siciliana, famoso per il suo carattere piuttosto inflessibile.

Già al termine della partita di domenica contro l’Inter, Corini aveva fatto dichiarazioni molto chiare: “Ora parlerò con il ds Nicola Salerno, poi col patron. Dimissioni? È una valutazione più ampia. Amo questo lavoro, rispetto anche la società che me lo fa fare. A Palermo c’è un pezzo in più. Io non riesco a fare l’attore, dico le cose come stanno. Tutto quello che dico è frutto di un grande ragionamento. Per il bene che voglio alla società, dico che si deve capire cosa di deve fare. La classifica dice che oggi serve un miracolo e che la dignità si deve salvare. Pensare di accompagnare la mia squadra in serie B mi fa male. Dobbiamo batterci a prescindere, questo è il segnale da cogliere nei 50 mila che hanno riempito lo stadio nelle ultime due gare. Se devo mettere la faccia in un momento complicato lo faccio, ma è inutile dare la fiducia a tempo a seconda di cosa succede. La squadra ha bisogno di sentire un capo che dice cosa fare”.

Il confronto con Salerno c’è stato, ma non ha avuto buoni esiti, portando alla decisione definitiva del tecnico ex Chievo. Per il dopo-Corini il nome più gettonato sembra essere Ballardini, già allenatore dei rosanero a inizio stagione – prime due giornate – e questo eviterebbe di chiamare il quarto tecnico in appena ventuno giornate di Serie A.[MORE]


Carlo Giontella

 

Immagine da fantagazzetta.com