Poesie. Walter Perri: Laggiù verso il mare
Resilienze Calabria Catanzaro

Poesie. Walter Perri: Laggiù verso il mare

sabato 3 luglio, 2021

Se c’è una categoria che ha fatto dell’amore un marchio di fabbrica è sicuramente quella dei poeti. Grandi scrittori di ogni tempo che hanno saputo trasformare meglio di chiunque altro questo sentimento in parole.
InfoOggi ospiterà nella rubrica Resilienze Walter Perri, Cantautore calabrese e Poeta ci delizierà in una sorta di magia che vogliamo presentare in questa piccola raccolta con cadenza settimanale.

Parole senza tempo che ben rappresentano l’amore in tutte le sue sfumature e che parlano direttamente al cuore e con il cuore. Oggi il Cantautore e Poeta Walter Perri ci presenta:

Laggiù verso il mare, è nata durante il lockdown primaverile del 2020. In essa ho cercato di descrivere i sentimenti che provavo quando assistevo alla bellezza estasiante dei tramonti tirrenici dal mio balcone di casa e in cui spesso, cercavo di trovare conforto dalle ansie che i bollettini sanitari ogni giorno procuravano. Quella bellezza, a fronte della catastrofe quotidiana a cui si assisteva, diventava una speranza irridente. La Bellezza, per chi scrive poesie e per ogni artista, è fonte non solo di conforto estetico ma anche – e soprattutto -  di speranza in un mondo migliore. 

  

Laggiù verso il mare

  

Odo il silenzio

di rondini vaghe.

Un cane latra

oltre il vallone

e l’eco a tratti, 

mi ruba destra

ogni pensiero sparso.

Speranza mi irride

laggiù, verso il mare.

Passeri muti

beccano furtivi.

Respiro, sono vivo

ho cose da scordare.

Il grido di ogni uomo

mi strazia già le orecchie.

Piano va l’ora

e quieta ormai si rosea.

Mentre si infuoca

sono perduto, perso;

in tanta bellezza

e in tanto dolore.

La vita mi scorre

in un muto rancore.

E speranza mi irride,

laggiù verso il mare.

(wp - 2020)


Walter Perri

Autore