"Pubblico è futuro", mobilitazione nazionale

11
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
CAGLIARI, 08 OTTOBRE 2011- Sono migliaia gli studenti che ieri mattina hanno animato le principali p...

CAGLIARI, 08 OTTOBRE 2011- Sono migliaia gli studenti che ieri mattina hanno animato le principali piazze d’Italia. Nord, centro, sud, accomunati dal medesimo slogan: il diritto allo studio. Un No al taglio delle risorse destinate alle borse di studio, agli otto miliardi tolti all’istruzione pubblica, al sovraffollamento delle classi, un No al nostro ministro dell’Istruzione che parlando di una “scuola di qualità” sta suscitando un forte dissenso proprio tra quei giovani che la scuola la vivono in prima persona.

Anche Cagliari ha avuto il suo Corteo. Partiti da Piazza Garibaldi per raggiungere Piazza del Carmine, i numerosi istituti della città, prevalentemente superiori, hanno rivendicato il loro diritto ad una scuola che possa garantirgli un futuro, una scuola uguale per tutti. Striscioni e fischietti per una breve sosta davanti Consiglio regionale sardo.
Anche oggi gli studenti tornano in piazza accanto alla Cgil.

Diritto al lavoro, alla salute e all’istruzione, i temi della mobilitazione nazionale indetta dalla Fp, Flc e Cgil. Appuntamento a Roma alle 14, Piazza del Popolo la tappa finale. Qui i segretari generali delle delegazioni terranno i loro comizi. “Pubblico è futuro” è lo slogan della manifestazione, ma viene spontaneo domandarsi se gli ingenti tagli all’università, alla giustizia e al settore pubblico, possano ancora farci sperare in un futuro.



(notizia segnalata da sara marci)

InfoOggi.it Il diritto di sapere