Renzi sulle riforme: ''Siamo contro la dittatura della maggioranza e della minoranza''

2
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
CAGLIARI, 25 LUGLIO 2014 – Il Premier Matteo Renzi, intervistato da Alan Friedman per i microf...

CAGLIARI, 25 LUGLIO 2014 – Il Premier Matteo Renzi, intervistato da Alan Friedman per i microfoni della trasmissione di La7 Ammazziamo il gattopardo, si è espresso sulla sempre più discussa questione delle riforme. "Noi siamo contro la dittatura della maggioranza ma siamo anche contro la dittatura della minoranza. –Ha dichiarato il Premier– Io vado avanti, non mollo, le riforme le facciamo. Secondo lei mi faccio impaurire dalla minaccia di Scilipoti?" 

Renzi ha poi continuato, dichiarando che "sarebbe più giusto avere un atteggiamento di serietà e votare alla luce del sole, era la posizione di tutti poi c'è chi ha cambiato idea, ma il voto segreto non mi preoccupa, la maggioranza terrà ma anche se va sotto si va alla Camera e si corregge. L'ostruzionismo è il tentativo di buttare tutto in aria ma con tutti gli strumenti del regolamento porteremo a casa le riforme. Gli strumenti regolamentari ci sono, Grasso decida se utilizzarli e come".

Sul Presidente del Senato, Pietro Grasso, il capo del PD ha dichiarato: "Grasso è sopra le parti, abbiamo avuto una discussione sulla riforma ma oggi è presidente del Senato, anche lui in cuor suo condivide che davanti alle immagini dei senatori che frenano gli italiani mi dicono 'vai avanti'. L'ostruzionismo è il più grande spot per parlare male del Senato".

Al termine della trasmissione, il presidente del Consiglio ha scherzato con Friedman, asserendo "Il gattopardo sta male, molti sono morti e quelli rimasti hanno una paura che non le dico".

(fonte www.repubblica.it)
(foto blog.you-ng.it)

Elisa Lepone

 

 

InfoOggi.it Il diritto di sapere