Rimborso pensioni, Renzi tenta il rinvio a settembre. Padoan: soluzione rapida

Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
ROMA, 14 MAGGIO 2015 – Alta tensione tra Renzi e Padoan per la questione sul rimborso pensioni...

ROMA, 14 MAGGIO 2015 – Alta tensione tra Renzi e Padoan per la questione sul rimborso pensioni, dopo la pesante sentenza della Consulta che ha bocciato la proposta Fornero sui trattamenti pensionistici ritenuta incostituzionale. Renzi vuole rinviare a settembre ogni decisione in merito, mentre il ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, invita ad risolvere la questione al più presto come di raccordo con l’Unione Europea.

Rimborso pensioni: lunedì il decreto

La legge, secondo le dichiarazioni di Matteo Renzi al Quirinale, potrebbe slittare a settembre nella Stabilità, secondo la volontà, espressa dal Premier, di non influire sui consensi in vista delle elezioni, ma il decreto legge potrebbe già essere licenziato lunedì prossimo, nonostante i tentativi di rinvio. Il ministro dell’Economia, alla luce degli incontri di Bruxelles con i commissari UE, Moscovici e Dombrovskin, si è promosso per dare una soluzione urgente che è stata, infine, accettata dal Premier. La convocazione del Consiglio dei Ministri è stata già fissata a lunedì per le ore 12.

Secondo le prime indiscrezioni, Padoan si sta preparando a proporre un decreto del valore di 3 miliardi per risolvere il “buco” lasciato dalla sentenza della Consulta. Si procederà sulla base di mini rimborsi per fasce di reddito con un tetto che oscillerà tra 2.500 e 3mila euro lordi al mesi. I dati non sono ancora certi.

Erica Benedettelli

[immagine da notiziefree.it]

InfoOggi.it Il diritto di sapere