Roma, Pallotta furibondo dopo la sconfitta in Champions. Garcia a rischio se non centra gli ottavi

Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
ROMA, 26 NOVEMBRE 2015 – Quella di martedì sera contro il Barcellona non è stata...

ROMA, 26 NOVEMBRE 2015 – Quella di martedì sera contro il Barcellona non è stata certo una sconfitta indolore per i giallorossi. Prima di tutto perché il tennistico 6-1 rifilato alla Roma da Messi e compagni non si dimentica facilmente. In secondo luogo poiché l’ira del presidente, nonché quella altrettanto comprensibile dei tifosi, ha portato Garcia e i suoi giocatori dritti al banco degli imputati.

L’allenatore francese, che alla vigilia aveva parlato di un Barça non imbattibile, nel dopo gara non ha esitato a definire i blaugrana “un’armata che attraversa un momento straordinario”. Ma il gioco concreto e divertente del Barcellona è cosa nota, il vero problema è che la compagine capitolina si è presentata impreparata all’appuntamento e, in casi del genere, la colpa ricade sulla guida tecnica. Garcia ha dichiarato di non aver nulla da rimproverare ai suoi giocatori, ma oltre alla difesa ballerina, a dare all’occhio è stato l’atteggiamento dell’intera squadra: remissiva, spenta e senza personalità.

Dagli States, intanto, giunge voce dell’ira del presidente Pallotta, furibondo dopo la figuraccia europea e preoccupato per gli eventuali contraccolpi che la stessa potrebbe causare alla squadra. Senza andare lontano, lo scorso anno i giallorossi pagarono caro, a livello mentale, quel 7-1 subito a domicilio dal Bayern. Il numero uno della società capitolina ha chiesto subito una vittoria scacciacrisi e ha annunciato che, in occasione della gara casalinga contro il Bate Borisov, sarà all’Olimpico. E se la qualificazione agli ottavi non dovesse arrivare, per Rudi Garcia sarebbe quasi garantito l’esonero.

Si avvertono anche i primi scricchiolii all’interno dello spogliatoio. Maicon e Florenzi, dopo il match del Camp Nou, hanno parlato di gara preparata male e di prestazione da zero in pagella. Dopo l’umiliante sconfitta, qualche giovane giallorosso si era preoccupato di scambiare velocemente la propria maglia con quella degli avversari: gesti che, ai senatori, non sono affatto piaciuti e che, forse, lasceranno il segno.

Infine, si registrano musi lunghi anche nello staff dirigenziale: “Manchester City e Barcellona ci hanno contattato per delle sinergie” – ha detto un dirigente – “e noi rispondiamo con simili figuracce”.

(Foto da: sportmediaset.mediaset.com)

Vanna Chessa

InfoOggi.it Il diritto di sapere