Sequestrati 160mila euro e 4 immobili a Ostuni

7
Scarica in PDF
BRINDISI, 12 LUGLIO - A seguito delle indagini investigative operate dalla Guardia di Finanza di Os...

BRINDISI, 12 LUGLIO - A seguito delle indagini investigative operate dalla Guardia di Finanza di Ostuni, il GIP del Tribunale di Brindisi, su proposta della Procura della Repubblica, ha emesso un provvedimento di sequestro preventivo finalizzato al recupero delle imposte evase, di 4 unità immobiliari, 9 automezzi e disponibilità finanziarie per un valore complessivo di 160 mila euro.

Destinatari del provvedimento due imprenditori di Ceglie Messapica, esercenti nel campo dei trasporti su strada, i quali, con l'occultamento delle scritture contabili e l'infedele dichiarazione dei redditi, fornivano un'infedele rappresentazione della base imponibile per 2 milioni di euro ed evaso l’IVA per un importo di circa 500 mila euro.

Gli stessi, inoltre, sono stati segnalati all'Autorita' Giudiziaria per i reati di contrabbando di oli minerali e furto di energia elettrica. I militari delle Fiamme gialle, hanno rinvenuto 15.000 litri di gasolio, privi della documentazione amministrativa e contabile atta a giustificarne la detenzione, oltre al possesso di un "super-magnete" utilizzato in maniera strumentale per il furto di energia elettrica, per un valore successivamente quantificato dall'azienda erogatrice in 50 mila euro.

Luigi Palumbo

InfoOggi.it Il diritto di sapere