Serie A: Buffon-Juve, ritorno di fiamma

1761
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
TORINO, 5 LUGLIO - Dopo l'ufficialità della firma, l'ex portiere della Nazionale, torna alla J...

TORINO, 5 LUGLIO - Dopo l'ufficialità della firma, l'ex portiere della Nazionale, torna alla Juventus. 

Gianluigi Buffon, 41 anni, dopo la  parentesi di un anno, nella Ligue 1 al cospetto del Paris Saint-Germain, nel quale ha fatto registrare una percentuale di parate del 73,5%, vincendo 13 delle 17 partite giocate ed aggiungendo al suo incredibile palmarès un campionato e una Supercoppa francese, torna in bianconero. Una vita nella Juve, 18 anni trascorsi con quella maglia ed un'immensa felicità nel poterla indossare di nuovo.

 Un bagno di folla ha accolto Buffon al termine delle  visite mediche al J Medical, nella serata di ieri, e le prime parole, il portierone le rivolge proprio ai suoi tifosi: " "Ciao ragazzi, volevo salutarvi ancora una volta. Sono felicissimo di tornare a casa e di avere ancora l’opportunità di abbracciarvi e di essere abbracciato da voi”. “Questa è una delle giornate più belle e felici della mia vita. Oggi ho avuto la conferma che la vita è incredibile e vale la pena di sognare”. Il portiere si metterà a disposizione di Sarri, ha firmato un contratto per una stagione e guadagnerà 1,5 milioni: sarà il vice di Szczesny. "Torno perché l'invito di una Signora non si può rifiutare - ha twittato - Torno perché è casa mia". 

In occasione dell'inaugurazione di un nuovo store della Juventus, a Milano, sempre ieri, Buffon ha parlato  di Cristiano Ronaldo: “È bellissimo perché negli ultimi anni ho avuto la possibilità di giocare con Neymar e Mbappè, ora con Cristiano Ronaldo. Con lui non ho ancora parlato da compagno, solo da avversario. Io non sono qua per minutaggi o guardare quanti secondi sto in campo, alla Juve ci sono gerarchie stabilite, il titolare è Szczesny. Ma se ci sarà bisogno di me sarò pronto”. L'umiltà di un campione dentro e fuori dal campo.

 Un ritorno di fiamma emozionante dopo le lacrime versate in quel 19 maggio 2018, nell'addio di un Capitano, di un simbolo, anche la Società campione d'Italia in carica, nel comunicato ufficiale di oggi, ripresenta, con grande gioia, Gigi di nuovo a casa. L'accordo siglato, sarà sino al 30 giugno 2020.

Laura Fantini

fonte immagine sportmediaset.com


InfoOggi.it Il diritto di sapere