Simone Cristicchi arriva in Puglia con "Mio nonno è morto in guerra"

Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
TARANTO, 20 FEBBRAIO 2014 - "Mio nonno è morto in guerra" è stato accolto tra gl...

TARANTO, 20 FEBBRAIO 2014 -  "Mio nonno è morto in guerra" è stato accolto tra gli applausi ieri sera: nello spettacolo che coinvolge tutta Italia in un tour tra il canzonatorio e lo storico, Simone Cristicchi racconta quelli che sono i ricordi dei nonni per rinfrescare la mente sui momenti più bui del secondo dopoguerra senza ideologie.

Come oggi, anche allora la povertà si sentiva: per questo era importante la solidarietà e affrontare la vita con un sorriso. Scenografie che raccontano e canzoni si accompagnano a una recitazione ricca di poesia e di vita. Pochi sanno che Simone Cristicchi, oltre a essere un grandissimo cantautore, scrive libri e recita in teatro.

Raccontare con un sorriso non significa sminuire il significato delle sofferenze subite, anzi: Cristicchi riesce con genialità a raccontare, attraverso piccole storie, la tragedia delle Foibe, la ritirata dalla Russia, la lotta interna italiani contro italiani nel caos generale.

Lo spettacolo è tratto dal libro di Cristicchi ed è stato impreziosito dalla voce dell'artista, che non ha mancato di cantare brani sia appartenenti ai fatti narrati, sia a grandi artisti italiani (come Fossati e De Gregori). A troneggiare sulla scena quattordici sedie vuote: un modo per ricordare il tempo che passa, ma anche per non dimenticare il nostro passato, che resta la chiave di volta del nostro futuro.

Fonte: TarantoBuonasera.it

Fonte video: BlustarTV

Annarita Faggioni

 

 

InfoOggi.it Il diritto di sapere