Soft implantology: come avere denti nuovi senza soffrire

957
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
Da tempo si sente parlare di implantologia dentale, una branca della medicina odontoiatrica che prop...

Da tempo si sente parlare di implantologia dentale, una branca della medicina odontoiatrica che propone ai pazienti con problemi alla dentatura una soluzione fissa al posto delle protesi. Si tratta di una tecnica che consente ai pazienti sofferenti di edentulismo di tornare a possedere una dentatura funzionante e dalle apparenze naturali. In sintesi, questo tipo di impianto permette di evitare tutti i problemi estetici e i fastidi fisici portati dalle protesi dentarie mobili. Di contro, è bene specificare che l’implantologia dentale è equiparabile a un vero e proprio intervento chirurgico: da ciò dipendono i problemi tipici di queste tipologie di interventi, dunque i tempi di decorso sono spesso molto lunghi. Va però sottolineato che esistono anche delle alternative alla tradizionale implantologia dentale: si parla della soft implantology, una tecnica meno invasiva che vale la pena di analizzare.

Come funziona la soft implantology

Nota anche come implantologia dolce, la soft implantology è una procedura che consente di evitare i rischi e le conseguenze legati agli interventi chirurgici sopra menzionati. Di fatto, si parla di una forma di implantologia dentale molto più leggera e decisamente meno invasiva, rispetto a quella tradizionale. È una tecnica basata su un protocollo che abbatte ai minimi termini i traumi chirurgici propri della comune implantologia. La soft implantology funziona in questo modo: grazie ad alcuni strumenti hi-tech e innovativi, si procede all’apertura della sezione della gengiva, il tutto senza causare tagli e dunque senza la necessità di apporre punti di sutura. I vantaggi sono numerosi, anche a livelli di tempistiche, visto che di solito l’implantologia dolce viene completata in 24 ore. Un altro vantaggio, piuttosto importante, è l’assenza di dolore, insieme alla sicurezza totale dell’operazione. Infine, si annullano anche tutti i postumi legati ad una comune operazione chirurgica.

Come prendersi cura degli impianti dentali

Quando ci si sottopone all’installazione di un impianto dentale, è importante prendersi cura dei nuovi denti attraverso una corretta igiene orale. Questa routine prevede una serie di raccomandazioni: una delle più importanti è l’uso di un dentifricio acquistato in farmacia di marchi come Biosmalto, che sia molto delicato e caratterizzato da una bassa abrasività. Un altro consiglio utile è di usare lo spazzolino con una certa accortezza, evitando il più possibile movimenti bruschi o l’impiego di una pressione eccessiva nella spazzolatura. Per questo è sempre meglio scegliere uno spazzolino con setole morbide e con testine ridotte, il tutto per scongiurare eventuali danneggiamenti alle gengive. Occorre poi spazzolare in verticale, partendo da queste ultime fino alla punta dei denti, così da rimuovere efficacemente i residui di cibo. Il filo interdentale è fondamentale, mentre andrebbero evitati gli stuzzicadenti.

InfoOggi.it Il diritto di sapere