Spoleto, accordo raggiunto: anticipazione della cassa straordinaria per operai ex Pozzi

17
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
SPOLETO (PG), 14 FEBBRAIO 2015 – Per le 250 tute blu di Santo Chiodo, senza reddito dallo scor...

SPOLETO (PG), 14 FEBBRAIO 2015 – Per le 250 tute blu di Santo Chiodo, senza reddito dallo scorso mese di novembre, un respiro di sollievo arriva con l’anticipazione della cassa straordinaria, erogabile probabilmente già a partire dalla prossima settimana, mediante una card su cui saranno accreditati gli emolumenti arretrati - da novembre ad oggi.

Il Comune di Spoleto sosterrà economicamente gli interessi passivi dell’intervento bancario; successivamente, gli operai della ex Pozzi potranno percepire l’ammortizzatore sociale con cadenza mensile fino alla sua scadenza. L’operazione premia gli sforzi profusi dalle parti coinvolte a raggiungere un accordo in tal senso (raggiunto nella serata di ieri); in prima fila l’Amministrazione Comunale di Spoleto, insieme alle Casse di Risparmio dell’Umbria, all’Inps e al Commissario della IMS-Isotta Fraschini.

Soddisfatto il sindaco di Spoleto Fabrizio Cardarelli, che in una nota stampa osserva: «La nostra sensibilità ed attenzione verso questa difficile situazione è senza dubbio massima, ci sta veramente a cuore la sorte dei nostri concittadini e ci spenderemo con la stessa passione anche per l’auspicabile ripresa delle lavorazioni. Debbo ringraziare di cuore il dg delle Casse dell’Umbria Buzzi, che non si è limitato alla semplice disponibilità, ma ha curato personalmente con grande scrupolo e solerzia la predisposizione dell’intera operazione, così come mi preme sottolineare l’impegno dell’avvocato Franceschini e del dottor Curti con i quali continueremo a collaborare con lo stesso spirito costruttivo. Mi corre l’obbligo di sottolineare la sinergia della mia giunta e del consiglio comunale che mi hanno sostenuto, mentre un messaggio di forte apprezzamento va alle organizzazioni sindacali che, in modo assolutamente coeso e costruttivo, hanno fattivamente collaborato».


Domenico Carelli

(Foto: comune.spoleto.pg.it)

InfoOggi.it Il diritto di sapere