• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Terremoto Nepal, oltre 6000 le vittime, ma i numeri restano provvisori

Sardegna

KATHMANDU, 1 MAGGIO 2015 – Sarebbe in aumento il numero delle vittime del sisma che la scorsa settimana ha devastato il Nepal. Le stime attuali, fornite dalla polizia nepalese, parlano di 6.198 morti, a cui va aggiunto il numero di feriti che, al momento, ammontano a 13.827. L’Himalayan Times ha poi annunciato la presenza, nel territorio, di circa 3000 dispersi.


Il bilancio pesa anche sul piano delle costruzioni: si contano circa 148.329 case completamente distrutte e altre 136.582 che hanno subito danni gravi.


Tra i corpi recuperati, anche quello dei due giornalisti italiani Oskar Piazza e di Gigliola Mancinelli. Le due salme sono state trasportate a Kathmandu e, successivamente, a Trento.  [MORE]


Nel frattempo, però, c’è almeno qualche buona notizia a rischiarare il quadro. Questa mattina, una donna è stata ritrovata dopo 128 ore passate tra le macerie. Si tratta Krishna Devi Khadka, una giovane di 24 anni che era rimasta sepolta tra i resti della guest house del villaggio di Gonggabu e che è stata immediatamente portata in ospedale. Pare che, nonostante le ore trascorse in trappola , Krishna sia in buone condizioni di salute.

(foto: horsemoonpost.com)

Sara Svolacchia