Tre arresti ad Andria per droga

465
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
BARI, 5 OTTOBRE - I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Andria, l...

BARI, 5 OTTOBRE - I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Andria, la scorsa notte hanno tratto in arresto un pregiudicato 41enne di Barletta che a bordo della propria auto mentre era intento a fare la spola fra la villa comunale e la stazione ferroviaria, faceva salire nella vettura un giovane 31enne anche lui barlettano, al quale forniva cocaina.

Bloccata l’auto dai carabinieri, i due sono stati condotti presso la caserma di via Gramsci, dove l'acquirente é stato trovato in possesso di 3 dosi di cocaina, appena acquistate e il 41enne con contanti per circa 500 euro. 

Il primo, è stato segnalato alla Prefettura quale assuntore abituale di sostanze stupefacenti e poi messo in libertà. Il secondo invece, è stato tratto in arresto  per spaccio di sostanze stupefacenti e, su ordine della Procura di Trani, sottoposto agli arresti domiciliari.

Ripreso il servizio, gli stessi militari del Nucleo Operativo e Radiomobile, nei pressi di piazza Adua, hanno intercettato un'auto sospetta con due persone a bordo, le quali, alla vista dei militari, sono fuggite, disfacendosi nel contempo di un involucro, poi recuperato e risultato contenere 15 dosi di cocaina.

Inseguiti lungo le vie limitrofe della piazza, i due, sono stati infine bloccati e condotti in caserma. 

Si tratta di un 37enne già noto alle forze dell’ordine e dello stesso acquirente, il 31 enne incensurato, rilasciato qualche ora prima. 

Stavolta, le manette sono scattate oltre che per il conducente del veicolo, anche per il 31enne che dovrà rispondere della stessa accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. 

Su disposizione dell'autorità giudiziaria, i due sono stati confinati agli arresti domiciliari in attesa di giudizio. La droga rinvenuta è stata posta sotto sequestro, unitamente ad un cellulare ed a circa 400 euro, ritenuti provento dell'illecita attività. 

Luigi Palumbo

InfoOggi.it Il diritto di sapere