Ultimatum Salvini a Conte e Di Maio, intese in fretta o crisi

1350
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
ROMA, 8 AGOSTO - Si fa rovente il clima nel governo a una settimana da Ferragosto. Il vicepremi...

ROMA, 8 AGOSTO - Si fa rovente il clima nel governo a una settimana da Ferragosto. Il vicepremier leghista Matteo Salvini, in un comizio a Sabaudia, preme con decisione l'acceleratore sul ritorno alle urne: "non mi interessano i rimpasti, se le cose non si possono fare è inutile andare avanti", dice. Poco prima di lasciare Roma, un incontro con il premier Conte al quale avrebbe posto un ultimatum: un'intesa su un cambio di rotta entro lunedì o sarà crisi.

Salvini cancella due comizi in Abruzzo e domani, prima di andare a Pescara, sarà a Roma per colloqui e si parla di un incontro con Di Maio. Il vicepremier pentastellato ha annullato la riunione dei gruppi M5s e a notte fonda rivendica su Facebook vittorie e obiettivi del movimento. Il presidente Mattarella valuta il decreto sicurezza bis per la firma e intanto parla con Conte. Il premier cancella la conferenza stampa di oggi per fare il punto prima della pausa estiva.
Fonte immagine (affaritaliani)

InfoOggi.it Il diritto di sapere