• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Vacanza sull’isola d’Elba: cosa fare e cosa vedere sull’isola

Toscana > Livorno

L’isola d’Elba è uno dei luoghi più suggestivi del territorio italiano, con paesaggi incontaminati, un mare cristallino, ampie spiagge sabbiose, la località perfetta per le vacanze estive. Grazie alla sua enorme bellezza l’isola è una meta turistica molto ambita non solo dai turisti italiani, ma anche da quelli provenienti da tutto il mondo, infatti oltre alla bellezza dei paesaggi sull’isola sono presenti tutte le comodità e le strutture necessarie affinché la vacanza all’Elba sia indimenticabile.

Come arrivare sull’isola d’Elba da Piombino

Per raggiungere l’isola d’Elba è necessario prendere il traghetto che parte da Piombino. I traghetti che collegano l’isola con la terraferma sono numerosi e consentono ai turisti di gestire al meglio gli orari di arrivo e di partenza in base alle proprie esigenze. La traversata da Piombino all’isola d’Elba dura circa un’ora, ma è già un’ottima possibilità per ammirare qualche scorcio di paesaggio. Puoi prenotare e scegliere il tuo biglietto dal porto di Piombino con tutte le partenze traghetti per l’Elba. Prenota il tuo biglietto in base alle tue esigenze di viaggio e goditi le vacanze in una delle mete per le vacanze più belle d’Italia.

Cosa fare durante la tua vacanza sull’isola d’Elba

Sull’isola d’Elba chiunque può scegliere l’occupazione che preferisce, dal semplice relax sulla spiaggia, ad un’escursione fino alla visita ad uno dei musei dell’isola.

Gli amanti del relax in spiaggia devono assolutamente visitare e trascorrere qualche momento sulle spiagge più famose dell’isola, tra queste vi sono Marina di Campo, Sant’Andrea, Cavoli, Portoferraio o la celebre spiaggia di Fetovaia. Non può mancare una capatina alla spiaggia del relitto dove si può osservare il relitto della mercantile Elviscot affondata nel 1976.

L’isola possiede anche un enorme patrimonio storico e culturale lasciato in eredità dal periodo etrusco e romano, di cui ci sono numerosi reperti conservati nel Museo Archeologico di Portoferraio. Nella struttura si possono ammirare reperti archeologici risalenti anche a prima del V secolo a.C.

Inoltre l’isola d’Elba è celebre per essere stata luogo dell’esilio del condottiero francese Napoleone Bonaparte. Le residenze utilizzate da quest’ultimo durante il suo esilio oggi sono dei musei e sono visitabili da chiunque lo voglia. Dopo l’abbandono da parte del condottiero sono stati conservati tutti i mobili e le suppellettili presenti nella residenza urbana di Palazzina dei Mulini e della residenza di campagna di Villa San Martino. Entrando in questi luoghi osservare come e dove Napoleone trascorreva le sue giornate durante l’esilio. Oggi entrambe le residenze fanno parte del museo delle residenze napoleoniche.

Prodotti enogastronomici da provare sull’isola d’Elba

L’isola offre ai propri visitatori la possibilità di degustare alcuni piatti davvero deliziosi, tipici della tradizione locale. Trattandosi di una piccola isola le pietanze sono perlopiù costituite dal pescato fresco proveniente dall’isola stessa. Il piatto tipico più famoso e che nessun turista può farsi sfuggire è lo stoccafisso alla riese. Questo piatto, ormai tipico della tradizione elbana, sembra sia però di origine spagnola. La ricetta prevede l’utilizzo dello stoccafisso insieme ad olive, peperoni, capperi e altri aromi che lo rendono inconfondibile.