Violenza sul treno intercity Livorno-Milano, capotreno aggredito da un turista

864
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
ALESSANDRIA 19 AGOSTO – Questa mattina un passeggero austriaco ha aggredito il capotreno per le ol...

ALESSANDRIA 19 AGOSTO – Questa mattina un passeggero austriaco ha aggredito il capotreno per le oltre 3 ore di ritardo accumulate durante il viaggio I fatti sono avvenuti a bordo del convoglio ferroviario intercity 35662 Livorno-Milano partito dalla stazione di Livorno alle ore 06:25. Dopo circa 3 ore di viaggio, nei pressi della stazione di Genova Pontedecimo, il treno ha subito un guasto al locomotore, i tempi della riparazione hanno causato un ritardo di due ore sulla tabella di marcia.

Ripartito da Genova Pontedecimo, il “nuovo” locomotore ha subito un guasto che ha portato ad una nuova sosta forzata presso la stazione di Arquata Scrivia (Alessandria). A quel punto una turista Austriaca, che si trovava in viaggio con la famiglia, ha prima aggredito verbalmente il capotreno per poi passare alla violenza fisica con spintoni e percosse.

Sul luogo dell’aggressione sono intervenuti i soccorsi del 118 supportati dalla Polfer.  Il capotreno ha dichiarato che, una volta giunto a Milano, sporgerà denuncia.

Le segreterie regionali di Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Fast Mobilità, Ugl af e Orsa ferrovie sono intervenute sull’aggressione con una nota, nella quale si legge: “L’aggressione è stata causata dall’esasperazione per il grave ritardo accumulato dal treno e purtroppo ha avuto a oggetto il capotreno che da sempre è il parafulmine di Trenitalia in caso di guasti a bordo. Purtroppo, questa volta l’aggressione è risultata peggiore del solito perché il clima tra i viaggiatori è risultato incattivito dagli annunci di Trenitalia del 16 di agosto che imputavano ingiustamente alle malattie del personale le cause delle soppressioni di 23 treni in Liguria”.

Fonte immagine: ilfattoquotidiano.it 

Gianpaolo Isoldi

InfoOggi.it Il diritto di sapere