Agricoltura, fondi UE: Caroppo (LEGA), Emiliano offende agricoltori e istituzioni

1719
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
BARI 2 OTTOBRE - «Emiliano vorrebbe impedire ai pugliesi di chiedere giustizia: le sue parole sono ...

BARI 2 OTTOBRE - «Emiliano vorrebbe impedire ai pugliesi di chiedere giustizia: le sue parole sono semplicemente vergognose e offensive, per lo Stato diritto e per gli agricoltori pugliesi che il Presidente non solo danneggia ma dei quali si fa pure beffe. E’ in torto chi è incapace di gestire un programma e affastella provvedimenti illegittimi, non chi è costretto a ricorrere ai giudici per tutelare i propri diritti», è il duro commento del Parlamentare Europeo Andrea Caroppo alle odierne dichiarazioni del Presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, sui dati relativi alla spesa dei fondi europei agricoli che vedono la Puglia ultima tra le Regioni italiane ed a rischio di dover restituire ben 160 milioni di €.«Secondo il Presidente, il mancato utilizzo dei fondi europei agricoli per lo sviluppo rurale - che la Regione Puglia il prossimo 31 dicembre dovrà restituire per 160 milioni di € - alla fine sarebbe colpa dei coltivatori pugliesi che devono “smettere di impugnare”. I contenziosi di cui Emiliano si duole non sono la causa, ma la conseguenza della pessima gestione del programma da parte della Regione - spiega Caroppo-. Basti pensare che altre Regioni per misure analoghe hanno fatto più bandi, con più finestre, non un unico bando che un’illegittimità amministrativa rischia di tenere al palo.Anziché prendersela con sé stesso e con il suo assessore all’agricoltura (attualmente sempre lui), Emiliano se la prende con chi legittimamente chiede la verifica di provvedimenti amministrativi pasticciati, dopo aver subito, sempre a causa sua, il disastro della Xylella. E’ una vergogna - conclude Caroppo -: oltre ad avere irreparabilmente danneggiato l’agricoltura (e non solo) pugliese, Emiliano si fa pure beffe degli agricoltori».

InfoOggi.it Il diritto di sapere