Allarme obesità in Abruzzo: 5 su 10 in eccesso di peso

4
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
L’AQUILA, 16 OTTOBRE 2013 – L’Abruzzo in allarme obesità e sovrappeso: seco...

L’AQUILA, 16 OTTOBRE 2013 – L’Abruzzo in allarme obesità e sovrappeso: secondo le ultime stime, infatti, 5 persone adulte su 10 superano il peso corporeo ideale, portando l’intera regione al di sopra delle medie nazionali per il sovrappeso, che si stanzia al 25,8% contro il 22% nazionale, e per l’obesità, che si arresta al 14,6% contro il 10%. 

Dati allarmante soprattutto nella provincia di Chieti, ma che interessano tutto il territorio, e che fa scattare le misure preventive della Asl Avezzano – Sulmona – L’Aquila che invita a migliori stili di vita nella popolazione. Il campione di analisi preso in esame dalla Asl considera un età compresa tra i 18 e i 69 anni per un periodo che va dal 2010 al 2012: in totale sono state effettuate 3.500 interviste ed è stato rilevato che il problema aumenta con l’età, colpisce per lo più gli uomini e le persone con basso livello d’istruzione.

I campioni esaminati mostrano una situazione complessivamente critica nell’età adulta, ma molto grave in quella infantile: infatti, i bambini di 8-9 anni, che sono stati monitorati dal sistema “Okkio” alla salute, mostrano il più alto tasso di obesità, spesso causato da madri poco consapevoli del problema.

A fare da contorno alla situazione c’è anche la scarsa percezione degli operatori sanitari verso il problema dell’obesità: solo il 45% degli intervistati in sovrappeso, infatti, hanno ricevuto una dieta ad hoc per la loro situazione, al restante è stata, invece, consigliata solo dell’attività fisica.

Erica Benedettelli

[immagine da notiziedabruzzo.it]

InfoOggi.it Il diritto di sapere