• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Arrestata in Calabria dopo aver soffocato la figlia in Romania

Calabria

COSENZA, 16 NOVEMBRE 2012- Tratta in arresto sull’alto Tirreno cosentino, dai carabinieri della compagnia di Scalea una latitante di nazionalità straniera.

La donna 33enne di nazionalità rumena aveva soffocato la figlia neonata e lo scorso mese era stata condannata a 25 anni di reclusione.

 La stessa, in seguito alle ricerche effettuate dalle forze dell’ordine del luogo, è stata tratta in arresto dopo essere stata individuata in un’abitazione in Cinella di Diamante, dove lavorava come badante.

Simona Elena Procop, questo il nome della donna, dovrà ora fare i conti con la giustizia.[MORE]