Brindisi, 75enne spara alla moglie e si suicida: la donna è gravissima

363
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
CAROVIGNO (BRINDISI), 28 GENNAIO – È in condizioni disperate la donna di 57 anni presa a fucilate...

CAROVIGNO (BRINDISI), 28 GENNAIO – È in condizioni disperate la donna di 57 anni presa a fucilate dal marito, di anni 75, questa mattina all’esterno di un casolare di campagna a Carovigno, in provincia di Brindisi. L’uomo si è suicidato con la stessa arma: si è sparato un colpo mortale al volto. 

Sembrerebbe che l’aggressione sia avvenuta nel corso di una lite, culminata rovinosamente in tragedia. L’anziano ha sparato un solo colpo alla consorte, ferendola al collo, e poi si è recato nella stanza da letto e ha fatto fuoco contro se stesso. 

Sul posto, Carabinieri e Polizia e i sanitari del 118. La donna è stata trasportata in codice rosso nell’ospedale di Ostuni. Da quanto si è appreso, le sue condizioni sono gravissime. La vittima starebbe lottando tra la vita e la morte. 

Risulta possibile che la coppia si stesse separando, per volontà della moglie, e che l’uomo non avesse accettato la decisione. Potrebbe essere questo, dunque, il movente del gesto sul quale indagano gli uomini dell’Arma in sinergia con la Polizia. 

Vittima e carnefice non vivevano più insieme da circa due mesi. Questa mattina si sarebbero dati appuntamento al casolare, dove sono arrivati ognuno con la propria automobile. 

Luigi Cacciatori 


InfoOggi.it Il diritto di sapere