• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Comuni Virtuosi. (PON) “Governance": il Comune di Marcellinara tra i primi in Calabria. I dettagli

Calabria > Catanzaro

Comuni Virtuosi. Rafforzamento della capacità amministrativa: il Comune di Marcellinara tra i primi Comuni calabresi giunti alla fase di progettazione partecipata

MARCELLINARA, 07 SETT - Il Comune di Marcellinara è tra i primi Comuni calabresi ad essere entrato nel vivo della progettazione partecipata nell’ambito del Programma Operativo Nazionale (PON) “Governance e capacità istituzionale”, promosso dal Dipartimento della Funzionale Pubblica, per il “Rafforzamento della capacità amministrativa dei piccoli comuni”, che ha visto ammesso nel 2020 il Centro dell’Istmo.

Nei giorni scorsi, infatti, è stato trasmesso al Dipartimento della Funzione Pubblica presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Piano che delinea il dettaglio del fabbisogno, la strategia e le modalità attuative e le risorse finanziarie stimate per l’attuazione dell’intervento presso il Comune di Marcellinara.

Il documento è stato co-progettato con l’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani (ANCI), in qualità di Centro di competenza nazionale, ed è completato da un Allegato tecnico in cui, per ogni dimensione e ambito di intervento, sono dettagliate tutte le azioni che si potranno attivare.

I settori che sono stati indicati tra le priorità dell’Amministrazione riguardano il completamento della digitalizzazione dei servizi, la riduzione dei tempi dei procedimenti e il rafforzamento della capacità amministrativa con particolare riferimento alle materie del bilancio, della contabilità, della gestione del personale e della riscossione dei tributi.

Il Piano si propone di rafforzare la capacità organizzativa e del personale, per l’adeguamento alle dinamiche di innovazione e di trasformazione digitale, e per la crescita della programmazione e della gestione dell’amministrazione del territorio e dello sviluppo locale. Sono state delineate molteplici sinergie tra gli ambiti tematici di intervento, per agire in maniera trasversale sullo sviluppo di competenze tecniche e specialistiche del personale, sul rafforzamento amministrativo degli Uffici, anche in ottica di processi di trasformazione digitale e sulla semplificazione dei flussi di lavoro. Il limite massimo delle risorse finanziarie per l’attuazione dell’intervento è pari a € 19.272,99.

In caso di valutazione positiva del Piano e, successivamente alla sua pubblicazione sul sito del Dipartimento della Funzione Pubblica, il Centro di competenza nazionale ANCI metterà a disposizione del Comune un Team manager, che si occuperà della progettazione operativa del Piano, definendo il dettaglio e la tempistica degli interventi, le modalità di partecipazione del personale e i risultati da raggiungere.