Dai domiciliari minacciava via sms la ex moglie, arrestato

57
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
BRINDISI, 1 AGOSTO - In regime di arresti domiciliari per scontare la pena finale di 20 anni prescri...

BRINDISI, 1 AGOSTO - In regime di arresti domiciliari per scontare la pena finale di 20 anni prescrittagli per un omicidio a sfondo passionale consumato a Ostruni (BR), per mezzo del cellulare, inoltrava messaggi contenenti minacce di morte alla ex moglie e al nuovo compagno.

Le vittime, residenti in un comune del napoletano, tempestate dagli sms dell’uomo, hanno denunciato alle autorità competenti le minacce ricevute. Per questo motivo gli operatori della Polizia di Stato del commissariato del centro brindisino, hanno tratto in arresto D. G. 47enne, associandolo alla casa circondariale di Brindisi.

La Polizia ha reputato che l'uomo potesse evadere dagli arresti domiciliari per recarsi a Napoli al fine di mettere in atto i suoi propositi criminosi, per cui il magistrato di sorveglianza del Tribunale di Lecce, ha ritenuto opportuno revocare la misura degli arresti domiciliari, disponendo il trasferimento in carcere per le violazioni commesse, tra le quali anche quella di aver utilizzato il cellulare in regime di detenzione domiciliare.

Luigi Palumbo

InfoOggi.it Il diritto di sapere