Dichiarazioni del Sindaco Arena su primarie, elezioni regionali e Oliverio

1236
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
ARENA (VV) 11 AGOSTO - A parlare è Antonino Schinella, Sindaco di Arena (VV) e membro dell’A...

ARENA (VV) 11 AGOSTO - A parlare è Antonino Schinella, Sindaco di Arena (VV) e membro dell’Assemblea nazionale del Partito Democratico «Regionali, il candidato passi attraverso le primarie» «Si ampli e favorisca la partecipazione, attraverso uno strumento che rappresenta il rito fondativo del PD» «Ancor di più in un partito democratico per definizione, peraltro in un quadro politico che richiederebbe misure tese ad ampliare e favorire la partecipazione, ritengo che il candidato alla presidenza della Regione debba passare attraverso le primarie». E’ quanto afferma Antonino Schinella, Sindaco di Arena (VV) e membro dell’Assemblea nazionale del Partito Democratico.

«Ricordo che le primarie - continua Schinella - oltre a rappresentare il rito fondativo del Partito Democratico sono un fondamentale strumento di democrazia e di partecipazione politica, un appuntamento percepito come irrinunciabile da un’area ampia di elettori calabresi, una vera “festa” dell’impegno politico diffuso che arricchisce il dibattito e motiva l’entusiasmo in vista del prossimo appuntamento elettorale. Ecco perché, quindi, sarebbe incomprensibile la decisione, stavolta, di non tenerle; la Calabria ha bisogno di portare avanti gli stimoli politico-culturali ritrovati e di immettere classi dirigenti capaci e innovative se vuole continuare a competere e primeggiare. Non può e non deve adagiarsi. Nel febbrile mondo di oggi significherebbe arretrare. Tenere le primarie vuol dire condividere, ampliare, precisare, migliorare questi obiettivi e i tanti altri che emergeranno dal dibattito pubblico. E’ questo l’appello che vogliamo rivolgere al Partito Democratico e agli altri partiti dell’area progressista: discutiamo tutti insieme il futuro della Calabria, per non soffocare i propositi di partecipazione e per non disperdere l’ottimo lavoro iniziato dal presidente Oliverio».

InfoOggi.it Il diritto di sapere