El niño colpisce il Sud America: 160 mila sfollati in Paraguay, Uruguay, Argentina e Brasile

0
Scarica in PDF
ASUNCION 27 DICEMBRE 2015 - Alluvioni hanno colpito il Sud America causando gravosi disagi alla...

ASUNCION 27 DICEMBRE 2015 - Alluvioni hanno colpito il Sud America causando gravosi disagi alla popolazione. Tra gli stati coinvolti, il Paraguay registra, al momento, il maggior numero di sfollati e decessi.

"LA PIU' GRAVE ALLUVIONE DEGLI ULTIMI 20 ANNI"

Il Sud America è stato nuovamente sconvolto dalle alluvioni, secondo gli esperti il fenomeno El Niño avrebbe causato piogge torrenziali che hanno dato origine alle esondazioni dei fiumi Paraguay, Paranà e Uruguay, percorsi fluviali traccianti i confini tra gli Stati sud-americani interessati dal fenomeno. Tali esondazioni hanno determinato lo sfollamento di oltre 130 mila civili e la morte di 4 persone in Paraguay, dove il presidente ha diramato lo stato d'emergenza, nonché l'evacuazione di 20 mila sfollati e il decesso di 2 persone in Argentina. La popolazione, in Paraguay, Uruguay, Argentina e Brasile, dimorante nelle zone coinvolte dall'alluvione, è stata invitata ad abbandonare le proprie abitazioni. Centri di accoglienza sono stati allestiti dalle autorità presso palestre e strutture d'emergenza. Iniziata il giorno di Natale, quella del Niño, è stata definita la più grave alluvione degli ultimi 20 anni. Le zone più colpite, al momento, sembrerebbero la capitale paraguayana, Asunciòn, la cittadina di Concordia, a 420 chilometri a nord di Buenos Aires (Argentina), e la provincia settentrionale di Chaco. 

La situazione non sembra migliorare in Argentina dove le autorità hanno diramato una nuova allerta meteo per la zona nord del Paese.

Fonte foto: lapresse

Ilary Tiralongo

InfoOggi.it Il diritto di sapere