Festa della Repubblica a Roma ( Video )

144
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
ROMA, 2 GIUGNO 2018 - La Festa della Repubblica viene celebrata ogni anno il 2 giugno in occasione d...

ROMA, 2 GIUGNO 2018 - La Festa della Repubblica viene celebrata ogni anno il 2 giugno in occasione dell’anniversario del referendum del 1946 in cui i cittadini italiani preferirono la repubblica alla monarchia e per la prima volta poterono esprimere il diritto di voto anche le donne.

LA STORIA
La ricorrenza fu celebrata per la prima volta il 2 giugno 1948 e nella stessa data fino al 1977, quando a causa della crisi economica, per non perdere un giorno lavorativo, si decise che da quel momento la Festa della Repubblica sarebbe stata commemorata la prima domenica di giugno.
L’anno precedente, nel 1976, la parata militare era stata annullata a causa del terremoto del Friuli Venezia Giulia. Fu nel 2000 che il secondo governo Amato ristabilì la data del 2 giugno e le relative celebrazioni.

I risultati ufficiali furono annunciati il 18 giugno 1946 e in quella data la Corte di Cassazione proclamò ufficialmente la nascita della Repubblica Italiana: 12.718.641 italiani avevano votato a favore della repubblica, 10.718.502 a favore della monarchia e 1.498.136 avevano votato scheda bianca o nulla.

LA CERIMONIA
Il cerimoniale ufficiale della Festa della Repubblica prevede che il Presidente della Repubblica deponga una corona d’alloro in omaggio al Milite Ignoto, all’Altare della Patria che si trova a Roma in piazza Venezia. Dopo l'esecuzione dell'Inno di Mameli, le Frecce Tricolore attraversano i cieli di Roma.

Lungo i Fori Imperiali a Roma si svolge poi la parata delle forze armate, sfileranno l’Esercito Italiano, la Marina Militare, l’Aeronautica Militare e i Carabinieri, la Guardia di Finanza, la Polizia, i Vigili del Fuoco, la Guardia Forestale, la Croce Rossa Italiana e alcuni corpi della polizia municipale di Roma e della protezione civile. . La parata militare fu inserita per la prima volta nel 1950.

A ROMA
Oltre ai festeggiamenti rituali, il Movimento 5 stelle ha convocato a Roma i suoi militanti nel giorno della Festa della Repubblica alle 19 in piazza Bocca della Verità.

In Centro, nell’area dei Fori Imperiali, sono previste limitazioni alla sosta e alla circolazione e modifiche al servizio di trasporto pubblico. Dalle 5,30 saranno chiuse le stazioni “Colosseo” e “Circo Massimo” della Metro B. Saranno soppressi, sino alle 12,30 circa, i capolinea di piazza Venezia, via del Teatro Marcello e piazzale Flavio Biondo. Previste modifiche ai percorsi di 28 linee di bus e del tram 3.

Il Governo è fatto, i nuovi ministri hanno giurato di fronte al capo dello Stato e ora bisogna attendere il momento del della fiducia del Parlamento al nuovo esecutivo. Oggi si può festeggiare, nonostante i giorni passati in cui è stato fatto scempio delle istituzioni, irrispettosi nei riguardi della più alta carica dello stato che ha operato nell’esercizio delle proprie funzioni. Sono state pagine nere per la Repubblica italiana, che rischiava di cadere nell’imbarbarimento. Oggi è un giorno da festeggiare, da ricordare e che ogni anno valga la pena di essere celebrato nella speranza che la Costituzione, i Trattati europei e i loro rappresentanti non siano percepiti come dei nemici, ma trasmettendo ai cittadini la vicinanza delle istituzione, alle quali in questo modo sarà più semplice sentirsi vicini.

Fonte immagine tg24.sky.it



Claudia Cavaliere

InfoOggi.it Il diritto di sapere