Gac Sardegna Orientale: incontro a Cagliari per discorrere di Ittiturismo e Pescaturismo

46
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
TORTOLI', 6 NOVEMBRE 2015 - Si intitola “Pescaturismo e Ittiturismo. Avventure di mare e di te...

TORTOLI', 6 NOVEMBRE 2015 - Si intitola “Pescaturismo e Ittiturismo. Avventure di mare e di terra”. Anche il GAC Sardegna Orientale, in collaborazione con il suo partner Associazione Nazionale Pescatour, organizzerà un incontro - dibattito incastonato nella tre giorni dedicata ai centenari che si terrà da venerdì a domenica all’Ex Art di Piazzetta Dettori a Cagliari. Si comincerà alle 16,00 di domenica 8 novembre: cultura, cibo, divertimento e salute gli argomenti trattati con interventi del Direttore del Gac SO Davide Cao e della presidente della Associazione nazionale Pescatour Gianna Saba.
Sarà un sistema divulgativo inusuale quello utilizzato dal Gac SO per diffondere delle pratiche a lui molto care. E a pensarci bene collegare la pesca alle tematiche affrontate questo fine settimana nel quartiere della Marina, appare una mossa azzeccata. A parte il pomeriggio dedicato al simposio, il Gruppo Azione Costiera della Sardegna Orientale sarà presente per tutta la durata della manifestazione: distribuirà materiale espositivo e chiunque potrà interagire con gli operatori per discorrere su tutte le attività implementate in questi anni.

PESCATURISMO E ITTITURISMO
Avventure di mare e di terra
CAGLIARI - EX ART - PIAZZETTA DETTORI
DOMENICA 8 NOVEMBRE 2015 – H. 16:00

ASSAGGI PRELIMINARI: PARLANO DAVIDE CAO E GIANNA SABA

Parole di ringraziamento rivolte agli organizzatori per l’interessante manifestazione dedicata ai Centenari giungono dal direttore del GAC So Davide Cao che si sta preparando con attenzione all’importante meeting di domenica pomeriggio. Nelle sue abilità oratorie e di intrattenitore emergerà un aspetto direttamente collegato alla longevità: l’esperienza. “Coloro che hanno la fortuna di vivere per lungo tempo – dice Cao - acquisiscono un bagaglio di saperi notevole che spesso e volentieri viene tramandato alle giovani generazioni. Questo concetto si può estendere tranquillamente ai pescatori longevi che hanno vissuto il mare e conoscono tutte le sorprese che esso cela, senza mai smettere di imparare”. Incentrato su queste tematiche, l’incontro sarà volutamente vibrante per evitare le pause soporifere: “Cercheremo di coinvolgere i presenti senza avere delle comunicazioni frontali – conclude Cao – ma ragioneremo con loro su queste suggestioni, dando molto spazio alle improvvisazioni”.
I due relatori si serviranno anche delle immagini per spiegare attentamente le potenzialità di pescaturismo e ittiturismo, con l’ampio spettro di servizi che possono offrire ai turisti quando salgono in barca.
“A noi il compito di coinvolgere il pubblico – argomenta Gianna Saba, presidente di Pescatour – enfatizzando come le escursioni in barca siano molto salutari, specie se sono accompagnate dalla degustazione del prodotto appena pescato e cucinato a bordo”. Tematiche che rientrano indubbiamente negli scopi del convegno. “Stiamo parlando di cibo sano allevato e pescato in un ambiente non inquinato che può incidere sulla qualità della vita”. E infatti le proprietà dei pesci sono risapute: “Gli acidi grassi omega 3 e omega 6 contenuti nei pesci – afferma la biologa Saba – agiscono come spazzini delle arterie agevolando una circolazione sanguigna a prova di colesterolo”. Ma anche una semplice gita all’aria aperta sospinti dalle onde del mare ha i suoi vantaggi: “Gli stress molto elevati possono scatenare reazioni autoimmuni nei soggetti predisposti, sarebbe molto salutare trovare il tempo per le attività ricreative e per il relax”. I turisti che si cimentano con il pescaturismo aumentano sempre di più: “È una delle nuove proposte di turismo attivo alternativa al turismo da spiaggia – termina la presidente di Pescatour - arricchita dalla possibilità di mangiare delle specialità che dal mare si trasferiscono immediatamente alla tavola”.

TUTTO SUI CENTENARI

La tre giorni nel quartiere storico della Marina riserva un fitto calendario di appuntamenti. Il tutto ruota attorno alla mostra fotografica sui centenari sardi a cura di Pierino Vargiu che gira continuamente i borghi dell’isola per immortalare sguardi e sorrisi di chi ha trascorso un secolo di vita, al fine di renderli immortali e testimoni del tempo. Le sale dell’ Ex Art accoglieranno Roberto Pili, presidente Comunità Mondiale della longevità, Gaetano Ranieri che parlerà dell’influenza dei campi magnetici sul mondo biologico. Previsti incontri con produttori, scienziati, studenti, associazioni e centenari. In agenda anche esibizioni di ginnastica dolce e la rassegna “Un libro per amico” con la presenza di diversi autori.

Tutte le informazioni riguardanti il Gac Sardegna Orientale si possono leggere sul sito:
www.flag-sardegnaorientale.it/ e sulla pagina www.facebook.com/gacsardegnaorientale
 

InfoOggi.it Il diritto di sapere