• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Imperia, dirigente scolastico ai domiciliari con l'accusa di peculato

Liguria > Imperia

IMPERIA, 16 APRILE - Si trova agli arresti domiciliari Annarita Zappulla, la preside sessantaduenne dell’Ipsia di Imperia arrestata con l’accusa di peculato. Il dirigente scolastico avrebbe utilizzato per motivi personali l’auto di servizio della scuola che amministra.La misura degli arresti domiciliari, richiesta dal procuratore aggiunto di Imperia Grazia Pradella, dovrebbe essere confermata domattina dal gip nel corso dell’udienza di convalida.

La vicenda nasce da una denuncia interna alla scuola. Da quanto si apprende, un collega di Zappulla avrebbe informato i carabinieri dell’uso ripetuto da parte del dirigente scolastico della Toyota Corolla della scuola, dando così inizio all’indagine.La preside si sarebbe difesa spiegando di aver preso l’auto per un viaggio in Francia dopo che l’auto di sua proprietà era risultata inutilizzabile a causa di un incidente.

“Siamo di fronte ad una aggravante che giustifica l’arresto”, ha spiegato Alberto Lari, procuratore capo di Imperia. “Quell’auto – ha continuato – era entrata nella piena e sola disponibilità della preside, come un’appropriazione. Un conto è prendere un bene, usarlo e poi riconsegnarlo. In quest’ultimo caso si tratta di semplice peculato d’uso”.

La donna, originaria di Marsala, dirige oltre ll'Ipsia anche l'Istituto Colombo e il Centro Levante a Sanremo. In passato era stata preside di vari istituti in Sicilia – il liceo scientifico Palmeri a Palermo – e nel nord Italia.

Claudio Canzone

Fonte foto: riviera24.it