• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

M5s: gli espulsi chiedono l'assemblea nazionale

Campania

NAPOLI – «Vogliamo un’assemblea nazionale di tutti gli iscritti da tenersi a Roma dopo l’estate» ha dichiarato Roberto Motta, parlando per gli espulsi del Movimento 5 Stelle reintegrati a Napoli. [MORE]

Gli espulsi, guidati da Luca Capriello, annunceranno ufficialmente la richiesta il prossimo giovedì, nel corso di una conferenza stampa. Roberto Motta avrebbe poi proseguito, asserendo: «Fico e la Lombardi non possono dire “valuteremo quali modifiche fare”, “risolveremo il problema senza aspettare i giudici”, perché il problema stabilito dal tribunale è proprio quel “noi”: chi è che risolverà, la Casaleggio? Il direttorio? Ma nessuno di questi soggetti, hanno detto i giudici, è titolato a prendere decisioni sulle espulsioni. Solo l’assemblea può decidere modifiche statutarie. E perciò noi ora vogliamo un’assemblea».

Parole critiche nei confronti del Movimento arrivano anche da Quarto, comune del napoletano, dove Rosa Capuozzo, la sindaca ex M5S, ha così commentato la sentenza di Napoli: «Il direttorio dovrebbe andare a casa, dopo questa sentenza. È un organismo che non è mai stato eletto e dovrebbe, invece, essere scelto dalla base, dagli associati». La prima cittadina di Quarto ha poi concluso, asserendo: «Non chiederò di rientrare in questo momento, perché il Movimento come è gestito ora è senza una democrazia veramente partecipata».

Elisa Lepone