• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Meteo: all’orizzonte primi segnali di piogge e temporali. L’evoluzione con previsioni

Piemonte > Torino

Nel corso delle prossime ore saranno via via sempre più evidenti i segnali di una svola sul fronte meteorologico con l'arrivo di alcune piogge e locali temporali. Vediamo più nel dettaglio allora come evolverà la situazione del tempo fino a sera.
Già dalle prime ore del mattino una maggior nuvolosità sarà presente su gran parte del Paese sintomo di una maggior presenza di umidità a causa della graduale rotazione dei venti dai quadranti occidentali. Deboli piogge inoltre potranno bagnare alcuni settori della Liguria, della Lombardia (nevicate deboli fino in valle sul bergamasco), il nord dell'Emilia e il basso Veneto. Date le temperature prossime allo zero potrebbe verificarsi il pericoloso fenomeno del gelicidio (la pioggia che si congela al suolo rendendo le strade una lastra di ghiaccio). Più asciutto risulterà il tempo altrove salvo per qualche breve piovasco possibile sui settori del basso Tirreno segnatamente sui litorali campani.

Nel corso della giornata e fino a sera, continueremo a registrare una diffusa nuvolosità su tutta l'Italia. I cieli più minacciosi li troveremo al Nord e su tutto il comparto tirrenico peninsulare. Altre piogge bagneranno ancora la Liguria dove sarà anche possibile qualche rovescio a sfondo temporalesco. Ma la pioggia continuerà a cadere anche sulla fascia più settentrionale della Val Padana come in Lombardia, ovest dell'Emilia, l'alto Veneto e il Friuli-Venezia Giulia. Da segnalare anche qualche nevicata sull'arco alpino fino a bassa quota. Ombrelli a portata di mano anche su alcuni tratti dell'area tirrenica come su alta Toscana, Lazio e Campania, mentre sul resto del Centro-Sud il tempo si manterrà più asciutto con anche qualche timida schiarita possibile sulla Sardegna, sulla Sicilia e sull'area ionica.

In seguito, nella seconda parte della settimana, le correnti umide atlantiche diverranno sempre più incisive ed il meteo sarà destinato a subire un ulteriore e più deciso peggioramento su gran parte del Paese.

Le previsioni dei prossimi giorni

Nei prossimi giorni cambierà tutto sul fronte meteorologico con il ritorno di cieli grigi, delle piogge e pure della neve.
Vediamo dunque cosa ci propongono più nel dettaglio le previsioni per il resto della settimana.

A partire da mercoledì 20 le masse d'aria umida e nettamente meno fredda di origine oceanica, prenderanno il sopravvento nella circolazione generale. Se da un lato i termometri inizieranno a salire, specialmente di notte, dall'altro torneremo a fare i conti con le perturbazioni atlantiche. Una di queste, proprio mercoledì, porterà tante nubi su gran parte del Paese pronte a provocare i primi piovaschi sparsi su Liguria, ovest dell'Emilia, in Lombardia e sul Friuli-Venezia Giulia. Qualche debole nevicata ancora a bassa quota sarà possibile sull'arco alpino. Nel corso della giornata deboli e occasionali precipitazioni interesseranno inoltre l'alta Toscana e, a scendere, parte del Lazio e della Campania.

Il meteo subirà poi un ulteriore e progressivo peggioramento nelle successive 48 ore. Giovedì 21, sotto un deciso rinforzo dei venti di Libeccio, arriveranno piogge sparse, specie in Liguria, in Lombardia, su parte del Friuli Venezia Giulia e, a scendere su alcuni tratti del comparto tirrenico, dove ci attendiamo qualche isolato e breve temporale in particolare tra il basso Lazio e la Campania.
Nubi in aumento pure sul resto del Paese, tuttavia in un contesto ancora asciutto.

Il quadro meteorologico sarà poi destinato a peggiorare sensibilmente nel corso della giornata di Venerdì 22, complice la formazione di un vortice ciclonico che, soprattutto verso sera, non farà altro che esaltare ulteriormente il contesto di maltempo. La vigilia del fine settimana sarà infatti caratterizzata da un fase perturbata sempre più attiva, soprattutto nel pomeriggio, quando forti precipitazioni colpiranno le regioni settentrionali in particolare i settori centrali ed orientali come Lombardia, Emilia, Veneto e Friuli Venezia Giulia.

Tra il pomeriggio e la serata sarà da tenere sotto stretta osservazione il settore tirrenico, dove avremo piogge a tratti moderate, come pure sulla Sardegna. Rovesci e temporali, accompagnati da locali nubifragi, potranno invece colpire soprattutto il basso Lazio e la Campania settentrionale, mentre sui settori adriatici le precipitazioni risulteranno meno importanti.

Più asciutto invece il tempo sulla Sicilia e sul resto del Sud, salvo per qualche piovasco sui settori settentrionali della Basilicata e della Puglia.

Inseguito il vortice di bassa pressione muoverà lentamente il suo baricentro verso levante mantenendo così ancora condizioni di tempo a tratti perturbato con l'inizio del prossimo weekend. (iLMeteo)

In aggiornamento