• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Meteo: Ancora, piogge forti su almeno mezza Italia. Le previsioni

Piemonte > Torino

Nei prossimi giorni il quadro meteorologico su almeno metà del nostro Paese si manterrà ancora assai instabile, caratterizzato da piogge forti, temporali, rischio di grandine e pure da temperature più fresche.

La primavera 2021 non sarà ricordata solamente per le numerose restrizioni dovute all'emergenza COVID, ma anche per la sua persistente instabilità atmosferica che su molte regioni del nostro Paese sta tuttora sensibilmente limitando le nostre possibilità di trascorrere del tempo all'aria aperta.

Nonostante la stagione primaverile sia tradizionalmente un periodo dell'anno caratterizzatoa da una spiccata dinamicità atmosferica, è pur vero che nell'immaginario collettivo è vista anche come una fase in cui ci si attende il ritorno delle belle e gradevoli giornate di sole pronte a riscaldare i nostri animi (e non solo) dopo le rigide, grige e interminabili settimane invernali. Se si aggiunge poi che negli ultimi anni la primavera ci aveva abituato benissimo, regalandoci spesso con largo anticipo profumi estivo, il quadro di un'attesa ormai quasi spasmodica è completo.

Tempi duri dunque per gli amanti del sole e del caldo che si vedranno ancora una volta costretti a farsene una ragione in quanto anche nel prossimo futuro l'atmosfera rimarrà bel lungi dal trovare un po' di calda e duratura stabilità.
Ma cerchiamo di analizzare le previsioni più nel dettaglio.

Dopo un inizio di settimana in cui lo scenario meteorologico ci ha già mostrato chiaramente le sue bellicose intenzioni, anche nei giorni prossimi il contesto atmosferico sarà caratterizzato ancora da un meteo assai capriccioso.
L'alta pressione africana, dopo averci letteralmente illuso lo scorso weekend, continuerà a farsi condizionare da instabili e fresche correnti atlantiche, sospinte da un profondo vortice di bassa pressione poco a ovest del Regno Unito. I fronti perturbati atlantici avranno come loro obiettivo principale ancora una volta le regioni del Nord e gran parte del Centro, mentre il Sud riuscirà a godere di un tipo di tempo almeno parzialmente migliore.

Tra mercoledì 12 e venerdì 14 avremo una spiccata instabilità atmosferica relegata sempre e soprattutto alle regioni settentrionali e centrali. Ciò si tradurrà in quelle tipiche giornate nelle quali si alterneranno illusorie schiarite a momenti in cui l'atmosfera tornerà improvvisamente ad incupirsi lasciando dietro di sé un lungo strascico di rovesci e parecchi temporali, a tratti anche di forte intensità e localmente accompagnati da locali grandinate. Il classico tempo inaffidabile insomma, condito da un contesto climatico assai fresco, specie durante le fasi più piovose.

Andranno meglio le cose solo al Sud dove si potrà godere di maggiori ore di sole e di temperature più elevate: qui infatti l'alta pressione sub tropicale, riuscirà ancora a far sentire una flebile e calda influenza.

Dando poi uno sguardo più in avanti, ecco che il fine settimana inizierà con un sabato 15 ancora sotto il segno dell'instabilità, ancora una volta soprattutto al Centro-Nord, ma con un minimo coinvolgimento incidenza anche del Sud, dove potranno verificarsi alcune piogge sparse.

Infine, seppur con le dovute cautele vista la distanza in sede previsionale, andranno meglio le cose in quel di domenica 16 quando un po' tutto il Paese potrebbe godere di una maggiore presenza di sole.
Ma di questo vi daremo ulteriori dettagli nei prossimi aggiornamenti. (iLMeteo)

In aggiornamento