• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Meteo: Ognissanti, tra nebbia e temperature fino a 26°C. arriva nuova perturbazione. Le previsioni

Piemonte > Cuneo

Ci attende una Domenica di Ognissanti davvero bizzarra sul fronte meteorologico. La presenza di un'area di alta pressione ormai estesa a tutto il Paese favorirà condizioni nebbiose su alcuni angoli d'Italia mentre su altri settori una mite atmosfera porterà i termometri a toccare punte fino a 25-26°C.

Partiamo subito dalle note stonate di questo giorno di festa. Le fitte nebbie, già sopraggiunte la precedente notte, insisteranno anche per gran parte di Domenica mattina: molti tratti della Val Padana, ad esempio, continueranno a registrare importi riduzioni alla Visibilità specie su bassa Lombardia, Emilia Romagna e su gran parte delle aree pianeggianti del Veneto. La forte concentrazione di umidità inoltre, porterà ad una maggior persistenza delle nebbie anche nelle ore centrali del giorno contribuendo a mantenere i cieli più grigi ed un atmosfera più rigida rispetto ai rilievi dove ci attendiamo maggiori schiarite assolate ed un clima più gradevole rispetto alle zone pianeggianti.

Il persistere della nebbia nelle ore diurne inoltre, non farà altro che peggiorare i livelli di inquinamento, a causa della maggiore presenza delle polveri sottili nei bassi strati dell'atmosfera. Le micro-particelle, contenute all'interno dei gas emessi da scarichi industriali, automobili e impianti di riscaldamento, tendono infatti a restare intrappolate tra il livello del mare e i 3/400 metri di altitudine, formando una sorta di velo o di cappa inquinante sopra i centri abitati delle zone pianeggianti
Ma non sarà solo la Val Padana a dover fare i conti con un contesto meteorologico cupo e grigio. Nubi basse infatti si concentreranno su molte aree del litorale tirrenico, nelle vallate più interne del Centro come in Toscana, in Umbria e su alcuni tratti costieri delle Marche.

Ci sarà però un'altra fetta d'Italia che potrà godersi una Domenica di Ognissanti dalle caratteristiche decisamente opposte. Ci riferiamo al Mezzogiorno dove nonostante il passaggio di qualche nube sparsa, il meteo manterrà connotati piuttosto stabili, regalandoci anche parecchie ore di sole con temperature molto gradevoli fino a 25-26°C.

Previsioni prossima settimana
Nel corso della prossima settimana, l'anticiclone africano accuserà un momento di difficoltà lasciando spazio ad una perturbazione atlantica pronta a riportare nubi e qualche pioggia su alcuni angoli d'Italia.
Ma andiamo con ordine e vediamo più nel dettaglio che tempo farà nei prossimi giorni.

Già tra Lunedì e Martedì l'alta pressione subirà un primo timido cedimento quando deboli infiltrazioni d'aria umida favoriranno un ulteriore incremento delle nebbie sulla Val Padana che potranno inoltre persistere, sollevandosi, anche nelle ore centrali mantenendo un cielo grigio e, di conseguenza, un'atmosfera molto meno mite e più uggiosa rispetto alle zone montuose, dove invece ci sarà maggiore occasione di schiarite assolate. Nel contempo, troveremo uno spesso tappeto di nubi basse pure sulla Liguria, sull'alta Toscana e su parte delle coste tirreniche centro-settentrionali, per effetto dell'aria umida marittima, anche con il rischio di qualche debole e breve pioviggine. Resteranno in un contesto più soleggiato invece le regioni centrali adriatiche e un po' tutto il Sud.

Arriva una perturbazione: già dalle prime ore di Mercoledì l'alta pressione si indebolirà ulteriormente. L'arrivo della prevista perturbazione atlantica coinciderà con un contesto più grigio e cupo al Nord dove potranno addirittura verificarsi alcune precipitazioni a tratti moderate sui rilievi e pianure del Nordovest. Ma i cieli si faranno via via più grigi pure al Nordest e al Centro, nonostante non dovrebbe essere necessario un ombrello, salvo per qualche pioviggine sulle coste tirreniche del Centro. Poche le novità per il Sud, che rimarrà ancora in contesto maggiormente soleggiato.

Nei giorni successivi assisteremo a una sorta di passaggio di consegne tra un anticiclone ormai stanco e in viaggio verso l'Europa orientale e un secondo nucleo alto pressorio, in arrivo dal Regno Unito, pronto ad interessare dapprima la Germania e in seguito anche l'Italia con l'intento di riportare più sole per tutti fino al weekend, salvo per qualche possibile disturbo al Sud tra Giovedì e Venerdì. (iLMeteo)

In aggiornamento